Apple, dall’Academy di Napoli tre nuove app per i disabili visivi

96
Foto di gruppo all'Uici Napoli durante la presentazione dell'App

di Paola Ciaramella 

Continua la collaborazione tra la Apple Developer Academy e la Commissione Ausili, Nuove Tecnologie e Accessibilità dell’Uici (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) di Napoli. Dopo Cromnia – l’app, lanciata nel 2017, che riconosce colori e trame degli abiti, aiutando i non vedenti nella scelta dei capi da indossare –, quest’anno nel complesso di San Giovanni a Teduccio sono nate altre tre applicazioni per migliorare l’autonomia dei disabili visivi. QRecord, Dusk e Audiograph: questi i nomi delle app per iOS sviluppate dagli studenti dell’Academy, presentate lo scorso 19 luglio nella sede partenopea dell’Uici. QRecord, già scaricabile da App Store, vuole fornire alle persone cieche un supporto per facilitare la loro indipendenza tra le mura domestiche e lo svolgimento delle azioni quotidiane, simulando il lavoro di etichettatore e permettendo di catalogare oggetti e documenti in maniera più economica ed efficiente; l’app consente di generare QR Code – codici a barre bidimensionali che immagazzinano dati – vuoti, che possono essere stampati secondo i più comuni formati di etichette adesive e poi riempiti dall’utente con le informazioni desiderate. Dotata di una interfaccia semplice e del supporto del VoiceOver, l’app include anche un sistema per il salvataggio delle date di scadenza, rivelandosi molto utile, per esempio, per controllare i farmaci non più utilizzabili. È destinata ai momenti di svago, invece, Dusk, anch’essa già presente nello store Apple: l’applicazione, compatibile con VoiceOver, propone una serie di giochi che non richiedono l’impiego della vista – per giocatori singoli o in coppia con un altro iPhone, grazie alla modalità multiplayer – e che offrono un’esperienza immersiva. Audiograph, infine, è pensata per la registrazione e categorizzazione di memo vocali, garantendo un’elevata qualità di registrazione e di attenuazione del rumore; i memo possono essere organizzati in album e tag ed essere cercati velocemente attraverso un apposito sistema. L’app è attualmente in open beta: per gli utenti è possibile prendere parte ai test al link audiograph-ios.herokuapp.com.