Apre una pizzeria a San Giorgio nel primo giorno di zona rossa. La visita del sindaco: Siamo al tuo fianco

1264
in foto Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano

Ha deciso di aprire una pizzeria in pieno periodo di emergenza sanitaria covid investendo forze e ingegno nella sua terra d’origine, a San Giorgio a Cremano (Napoli). Lui è Arturo Narangio, giovane imprenditore pizzaiolo che dopo un periodo di lavoro all’estero è tornato nella città vesuviana con lo scopo di dare un impulso all’economia in un momento decisamente difficile per le attività produttive. Narangio ha lavorato a Miami, New York e Milano per la storica Pizzeria Sorbillo e poi ha deciso di tornare in città per portare l’arte della pizza, utilizzando solo prodotti nostrani. La pizzeria ha aperto lunedì sera, nel primo giorno in cui la Campania è diventata zona rossa. “Siamo partiti bene con numerose richieste”, dice Narangio “al più presto voglio aprire una pagina facebook per pubblicizzare e far conoscere i prodotti genuini della nostra terra che utilizziamo per la preparazione delle pizze”. All’apertura del locale presente anche il sindaco Giorgio Zinno: “Arturo ha deciso di investire in un momento molto difficile per le attività produttive e di aprire la sua attività lunedì sera nonostante fosse il primo giorno di lockdown per la Campania. Un gesto che è un forte segnale di speranza per tutti. Ovviamente la pizzeria lavorerà con l’asporto e domicilio cosa che in questo periodo è possibile fare. Sosteniamo le nostre attività e le nostre eccellenze. Scelte come quelle di Arturo danno il segno della speranza e della forza della nostra comunità”.