Architetti e ingegneri, a Napoli 20 info-point sul rischio sismico

29

Il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli (presieduto da Edoardo Cosenza), insieme all’Ordine degli Architetti di Napoli (presieduto da Leonardo Di Mauro) istituisce per domenica 20 ottobre venti punti informativi sulla prevenzione del rischio terremoti, di cui 6 nel territorio del Comune di Napoli e 14 nei Comuni della Citta’ Metropolitana. (l’elenco completo e’ consultabile sul sito web dell’Ordine degli ingegneri di Napoli www.ordineingegnerinapoli.com). L’iniziativa si inquadra nella seconda edizione della campagna nazionale di prevenzione sismica “Diamoci una Scossa!”, promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale ingegneri, Consiglio nazionale architetti, in collaborazione con gli Ordini Professionali locali e con l’Associazione nazionale dei costruttori edili (Ance). Il referente dell’Ordine di Napoli per la giornata della prevenzione sismica e’ Eduardo Pace, Coordinatore della Commissione Protezione Civile dell’Ordine degli ingegneri di Napoli. Nei gazebo allestiti per l’occasione – prosegue la nota – esperti in materia saranno gratuitamente a disposizione dei cittadini dalle ore 9 alle 13.30 per spiegare in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio (modalità costruttive, area di costruzione, normativa esistente al momento della costruzione, e cosi’ via) e le agevolazioni finanziarie statali (Sisma Bonus) oggi a disposizione per migliorare la sicurezza della propria abitazione. Nei gazebo verranno inoltre presentate le attivita’ del “Mese della Prevenzione Sismica”: a novembre e’ possibile ottenere, sempre a titolo gratuito e ai cittadini che si prenotino on line sul sito web dell’iniziativa (www.giornataprevenzionesismica.it), una visita informativa per una prima valutazione sommaria dello stato di sicurezza delle abitazioni e le relative possibilita’ tecniche di interventi di riduzione del rischio, finanziabili col Sisma Bonus. ?”Gli incentivi statali per la riduzione del rischio sismico – spiega nella nota il Presidente degli Ingegneri di Napoli, Edoardo Cosenza – permettono di ridurre fino all’85% il costo degli interventi. I professionisti vogliono affiancare i cittadini per spiegare loro come cogliere questa opportunita’. Dopo le visite tecniche che si svolgeranno nel mese di novembre – prosegue Cosenza – sara’ elaborata una scheda di valutazione sommaria che fornira’ al cittadino una prima indicazione sulle condizioni dell’immobile e sulla possibilita’ concreta di chiedere l’incentivo”.? A cura dell’Ordine degli ingegneri partenopei saranno allestiti anche due infopoint extra per la giornata di sabato 19 ottobre, in occasione dell’esercitazione nei Campi Flegrei “Exe Flegrei 2019” sul rischio vulcanico nell’area nord di Napoli: uno ad Agnano, l’altro ai Camaldoli, dove pure saranno forniti documenti e informazioni sulla prevenzione del rischio terremoti.