Architetti, le città del futuro: oggi a Napoli sindaci ed esperti

69

In programma questa mattina presso il Teatrino di Corte del Palazzo Reale di Napoli, l’incontro “Le città del futuro: scenari, visioni, piani e progetti” organizzato dal Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e dalla Federazione degli Ordini della Campania. All’incontro – che rappresenta la 12ma tappa di avvicinamento al Congresso nazionale degli Architetti italiani che si terrà a Roma dal 5 al 7 luglio – parteciperanno professionisti, rappresentanti delle istituzioni locali e nazionali, esponenti politici, studiosi e docenti universitari. Il percorso verso il Congresso nazionale è, infatti, caratterizzato da una serie di incontri e di dibattiti sul territorio sul futuro dell’abitare, delle città e dei territori, con una serie di proposte – che saranno lanciate a luglio – per un nuovo paradigma della qualità della vita urbana. Si parlerà della situazione della Campania caratterizzata da specifiche peculiarità, valori e caratteristiche territoriali, una vera e propria “Campania plurale” costellata da un panorama variegato ed eterogeneo per realtà fisiche, economiche e culturali: dalle criticità della Città metropolitana di Napoli, in continua espansione verso l’interno fino ad una fusione con la provincia di Caserta, alle esigenze delle province di Avellino, Benevento e Salerno, caratterizzate da aree rurali e dalla desertificazione di piccoli centri sparsi. Prevista la tavola rotonda “I futuri possibili: opportunità e prospettive per il governo della città e dei territori alla quali interverranno – moderati da Mario Abis, sociologo, Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Regione Campania e assessore Ambiente e Urbanistica; Paola Nugnes, senatrice; Luigi de Magistris, sindaco di Napoli; Paolo Foti, sindaco di Avellino; Clemente Mastella, sindaco di Benevento; Vincenzo Napoli, sndaco di Salerno; Carlo Marino, sindaco di Caserta.