Arredamento made in Italy: le frontiere dell’online

85

Ecommerce di arredamento e le tendenze d’acquisto dei consumatori italiani

In Italia arredamento e Living sono settori in forte crescita e stando ai dati dell’indagine condotta da Netcomm, l’ecommerce in generale in Italia darà grandi risultati nei prossimi anni.
Oggi quasi il 43% degli Europei arreda la propria casa acquistando da un ecommerce: i principali intenditori sono i tedeschi, i meno appassionati sono gli spagnoli, gli italiani invece rappresentano il 38% e ricorrono all’online per arredare casa, ma anche per acquistare strumenti utili per il giardinaggio.
Si tratta di un trend che trae le sue origini dalle nuove abitudini dei Millennials, le cui tendenze d’acquisto sono votate al risparmio e all’innovazione.

Ma qual è il profilo di chi compra online? E soprattutto come si arreda casa acquistando da un e-commerce?
Oggi sono tanti i motivi che spingono ad acquistare online, piuttosto che in un negozio: si tratta di una vera e propria esperienza durante la quale si possono inserire nel carrello tutti gli oggetti che piacciono, aggiungere o togliere fino a che non si è presa una decisione. Oggi poi i siti ecommerce di arredamento mostrano le foto di oggetti ambientati, nelle diverse opzioni di colore, forma o materiale e possiedono delle schede prodotto molto dettagliate.
Per non parlare della comodità senza pari di ricevere direttamente a casa, all’orario preferito, un oggetto d’arredo ingombrante, che in altri casi non sarebbe stato agevole trasportare da soli.
Quando arriva il momento di pagare non esistono le tipiche code in negozio, soprattutto nei periodi o nei giorni di grande affollamento e soprattutto non esistono limiti temporali, si può acquistare anche di notte. Senza tralasciare che a comandare il prezzo di mercato sono proprio gli store online, che nella maggior parte dei casi offrono costi e offerte molto vantaggiose.
Non ultimo, incide il fatto che gli acquisti online sono sempre sicuri: i dati personali sono in genere preservati e i pagamenti e le transazioni sono protetti dalle migliori tecnologie.

I consumatori digitali italiani sono donne e uomini tra i 18 e i 34 anni: in particolar modo le donne prediligono arredare la casa online e conducono la loro scelta in una fase iniziale sulla base del design e dell’estetica, successivamente sulla base del rapporto qualità prezzo e la ricerca di prodotti destinati a durare nel tempo.
Gli ecommerce di arredamento riscuotono successo soprattutto tra i giovani e la ragione che muove tale sentiment è proprio l’amore per la propria casa, come luogo di benessere e dove accogliere amici e parenti.
Un buon 35% di Italiani, tra cui predominano le donne, ama anche prima documentarsi sul web e leggere blog, forum e magazine specializzati in modo da convogliare le idee in un’unica esigenza di acquisto e procedere. Non a caso infatti la maggior parte degli ecommerce di successo possiedono anche dei blog di riferimento, veri e propri contenitori di tendenze d’arredo stagionali, istruttori in materia di nuove mode e trend, propositori di linee guida, consigli e suggerimenti su come arredare ogni stanza della casa con i diversi stili.
Attraverso un’intervista allo staff di Abitare Arreda, uno dei principali rivenditori italiani online di articoli di arredamento, che vanta rapporti privilegiati con i grandi marchi del made in Italy abbiamo scoperto che tra i principali oggetti di arredamento acquistati dagli Italiani c’è il divano, per cui il 43% dei consumatori digitali lo vuole di design e di qualità ed è disposto a spendere anche un budget superiore rispetto a quello che si era prefissato, seguono i tavoli da pranzo e i letti matrimoniali.

In questo panorama in progressivo cambiamento, il web fornisce sempre mezzi e nuovi strumenti per farsi notare dai consumatori digitali e l’arredamento risulta uno dei settori di punta per l’arrivo e il trionfo di tutte le tecnologie legate alle vendite online.