Arte: collezione Città di Montoro, in mostra anche opera di Lisa Bernardini

9

Avellino, 1 ott. (Labitalia) – Un contributo artistico per la crescita della collezione d’arte contemporanea Città di Montoro. E’ quella fatta da Lisa Bernardini presidente dell’Occhio dell’Arte, pr e operatrice della comunicazione. “Il mio maestro di fotografia Franco Fontana -racconta a Labitalia- mi ha insegnato a donare, perché ciò che si dona è quello che di noi resterà per sempre. E io, fedele al suo insegnamento, ho voluto nel mio piccolo contribuire alla crescita della collezione d’arte di Montoro”.

“La collezione d’arte contemporanea Città di Montoro -ricorda- è nata nel 2014 ed è ospitata negli spazi espositivi adiacenti la biblioteca comunale, alla frazione San Bartolomeo di Montoro in provincia di Avellino, e costituisce un importante traguardo culturale per la città, oltre che un progetto destinato a crescere nel tempo. La collezione raccoglie le opere donate dagli artisti che hanno esposto finora a Montoro Contemporanea, la rassegna ideata e diretta da Gerardo Fiore, che negli ultimi quattro anni ha presentato con grande successo di pubblico una serie di mostre personali di artisti che si sono distinti sul panorama nazionale, e che, attraverso le loro donazioni, hanno inteso offrire il proprio contributo alla crescita della collettività verso i linguaggi dell’arte contemporanea”.

“Questa piccola raccolta -spiega- è destinata ad arricchirsi nel tempo, grazie a nuove acquisizioni e a contributi di rilievo. Ho esposto a Montoro lo scorso maggio, con Franco Fontana e altri fotografi, e ho deciso di donare anche una mia opera. Ringrazio Franco per avermi coinvolto in una avventura incredibile come Quelli di Franco Fontana e per continuare a regalarmi sempre stimoli, insegnamenti di vita e sogni”.

“Gerardo Fiore -continua- ha maturato negli anni un crescente interesse verso l’arte e i suoi protagonisti. Per tale ragione ha deciso di dedicarsi interamente a questo progetto e al suo sviluppo sul territorio provinciale e regionale. Montoro ha ospitato lo scorso maggio presso gli spazi espositivi dello splendido convento settecentesco di Santa Maria degli Angeli a Torchiati di Montoro la mostra di fotografia ‘Franco Fontana e quelli di Franco Fontana’, a cura di Mosè Franchi e Franco Sortini”.

“Questa mostra -sostiene Lisa Bernardini- ha costituito il momento espositivo più prestigioso del quarto ciclo di Montoro Contemporanea, la rassegna ideata e diretta proprio da Gerardo Fiore, patrocinata dal Comune e dall’assessorato alla Cultura della Città di Montoro. La mostra ha proposto dieci delle più celebri fotografie di Fontana, tra i fotografi italiani contemporanei più celebri a livello internazionale, esposte accanto a quelle di quattordici allievi fotografi che hanno seguito i suoi workshop, e che negli anni sono cresciuti, distinguendosi nel panorama nazionale con una propria cifra distintiva”.

“L’opera -sottolinea- che ho avuto il piacere di donare alla collezione Città di Montoro è una stampa tratta dalla mia serie fotografica dal titolo ‘Sguardo su Wonderland’. L’arte arricchisce gli esseri umani, e porta con se’ valori, intelligenze, credenze e sensibilità. Si usano gli specchi per guardarsi il viso, lo ha detto George Bernard Shaw; e si usa l’arte per guardarsi l’anima. Lunga vita alle arti, alla creatività e alle sinergie. Lo sosteneva anche l’immenso Pablo Picasso quando ha dichiarato che l’artista è un ricettacolo di emozioni che vengono da ogni luogo: dal cielo, dalla terra, da un pezzo di carta, da una forma di passaggio, da una tela di ragno. Lunga vita alla collezione d’arte di Montoro, con l’augurio di crescere sempre più. Nelle mani di Gerardo Fiore, che opera con serietà e passione, sono sicura sarà così”.