**Arte: Fond. Nivola, ‘al lavoro per far tornare al loro posto cavallini rimossi a New York’** (2)

11

(Adnkronos) – Un’intenzione discutibile per diversi motivi. “Io mi permetto di dubitare di questa affermazione, perché se tu vuoi ricollocare delle sculture non le stronchi barbaramente come documentano quelle foto”, ossefva la Altea. Che fa anche un’altra considerazione: “Ci è giunta voce che vorrebbero ricollocarle ma non nella stessa posizione, perché tendono a ridisegnare il playground -rivela- Questo però significa rovinare un’opera site specific: non è che se tu sposti queste sculture il risultato estetico è lo stesso! Stai totalmente distruggendo un lavoro che non è fatto delle singole sculture, ma è fatto delle sculture, dei palazzi, della pavimentazione, del murale, tutte le cose che compongono un insieme organico. Qualsiasi trasformazione è una compromissione del risultato”.