Arte, la luce del sud Italia: scuola napoletana in mostra a New York

61

Dopo lo straordinario successo della mostra ‘I Macchiaioli’, apre giovedì 8 ottobre, presso l’Istituto Italiano di Cultura di New York (686 Park Avenue New York), la mostra dal titolo emblematico ‘La luce del Sud Italia’. 34 opere eccezionalmente in mostra a New York, che vedono come curatore nuovamente Marco Bertoli – profondo conoscitore dell’arte e in particolare della pittura dell’Ottocento e del primo Novecento, che dal 2005 è consulente della Casa d’Aste Christie’s di New York, presso il Rockefeller Center, proprio per la pittura italiana dell’Ottocento. ‘La luce del Sud Italia’ si inserisce – così come quella sui pittori Macchiaioli – in un progetto volto alla rivalutazione e riscoperta dello straordinario patrimonio pittorico italiano dell’800, e in particolar modo dell’Italia meridionale ancora poco conosciuta negli Stati Uniti. – Gli artisti protagonisti della mostra sono tutti provenienti dalle regioni meridionali italiane, tra cui Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, e Sicilia. Maestri di luce ed effetti cromatici, questi pittori hanno creato paesaggi, marine, scene di genere, e ritratti di grande bellezza. L’intensità della luce in queste immagini trasporta lo spettatore al Mediterraneo e trasmette l’aura del meridione d’Italia che è stato caratterizzato dagli scavi di Pompei, la grandezza del Vesuvio, la costa frastagliata, e l’umile fascino della gente del posto. Luce e colore restarono elementi alla base delle loro opere, che prendevano forme di volta in volte diverse, da quelle realiste di Antonio Mancini, ai paesaggi ritratti en plein-air di Francesco Lojacono e Gabriele Smargiassi, fino ai pittori della vita quotidiana, come Filippo Palizzi e Marco De Gregorio.