Artigianato artistico locale, Iovino (Italia Viva): A breve accordi in Penisola Sorrentina per sostegno e rilancio

34

“E’ necessario sostenere l’artigianato artistico locale attraverso misure di valorizzazione e rilancio, anche cercando di superare alcune criticità, infaustamente accentuate dall’emergenza sanitaria che in tutti questi mesi ha messo in ginocchio l’economia in tutto il mondo”.

E’ stata una visita breve ma ricca di importanti spunti, quella del consigliere regionale di Italia Viva Francesco Iovino in Penisola Sorrentina. “Sono entrato in contatto con delle piccole realtà straordinariamente belle – ha spiegato ancora il vicepresidente della commissione regionale Trasparenza -. Qui artigianato e arte sono tutt’uno ed è per questo che intendo promuovere tavoli istituzionali con l’obiettivo di realizzare accordi e programmi concreti a sostegno di queste botteghe. Del resto – ricorda Iovino – l’articolo 45 della Costituzione già dispone come si debba provvedere alla tutela e allo sviluppo dell’artigianato”.

Secondo Iovino, nei prossimi anni insieme al turismo di prossimità riceverà un forte impulso l’artigianato locale, settore che riveste un ruolo non secondario nell’economia italiana. Nel 2019 le imprese artigiane operanti nel campo dell’artigianato artistico e tradizionale hanno toccato quota 65 mila unità, impiegando oltre 150 mila addetti. Senza contare che si tratta di attività che rappresentano un indubbio presidio di socialità e un sicuro fattore di promozione per quei territori contrassegnati dall’esperienza artigiana artistico-tradizionale.

Nel corso della visita, il consigliere regionale si è soffermato a osservare la produzione di Antonino Iaccarino, artigiano proprietario insieme al figlio Emanuele di un laboratorio a Meta di Sorrento nel quale vengono realizzati oggetti di design richiesti per arredare lussuose dimore nel nord Italia e in Svizzera.