Asl Napoli 1, accordo con i notai per la vendita di 70 immobili

471

Oltre 70 immobili di proprietà della Asl Napoli 1 centro all’asta. E’ questo l’obiettivo della convenzione siglata tra il direttore generale dell’azienda sanitaria, Mario Forlenza, e Antonio Areniello, presidente notaio del Consiglio notarile dei Distretti di Napoli, Torre Annunziata e Nola. La convenzione recepisce l’intenzione della direzione della Asl di procedere alla vendita di parte del proprio immenso patrimonio immobiliare, oggetto di dismissione o di valorizzazione, “attraverso procedure competitive a evidenza pubblica con il sistema dell’asta telematica notarile – si legge in una nota dell’Asl – fatti salvi i casi in cui siano previste diverse procedure o diritti di opzione o prelazione”. Gli immobili individuati per la vendita sono oltre 70 e si trovano in gran parte nel centro storico di Napoli. La scelta della Asl di avvalersi del Consiglio Notarile è legata al fatto che le procedure che saranno avviate “garantiranno trasparenza e uniformità di regole consentendo, in questo modo la tutela degli interessi pubblici-aziendali e di quelli privati”. Il Consiglio nazionale del Notariato ha, infatti, realizzato un sistema integrato per la gestione delle aste notarili al quale si farà ricorso per la vendita degli immobili dell’Asl. Nei prossimi mesi gli immobili in vendita saranno pubblicati su “Avvisi Notarili.it” e su “www.notariato.it” Forlenza e Areniello si sono detti “soddisfatti” dell’intesa raggiunta che “riconosce competenza e professionalità indiscussa alla struttura notarile e tutela la Asl nel passaggio delicato della dismissione di alcuni beni immobili da valorizzare, attraverso la loro vendita, con un ritorno economico per la stessa Asl”.