Asl Napoli 1, agguato in ospedale: venerdì flash mob anticamorra

63

Un flash mob per disarmare la camorra e rispondere uniti con il dialogo e con le idee all’ondata di violenza che ha travolto la quotidianità dell’ospedale dei Pellegrini. È la risposta delle organizzazioni sindacali e dell’Asl Napoli 1 Centro all’aggressione subìta nei giorni scorsi, annunciata in una nota dal commissario straordinario dell’Asl Ciro Verdoliva. Il flash mob e il successivo momento di approfondimento – aperto anche ai rappresentanti degli ordini professionali e alla cittadinanza – è fissato per venerdì alle 12 nel presidio ospedaliero dei Pellegrini. “Una risposta – spiega Verdoliva – che nasce dalle richieste che in questi giorni mi sono pervenute da organizzazioni sindacali di comparto, dalla Rsu e dalla dirigenza. Il flash mob ci darà l’occasione di lanciare un segnale forte e visibile, ma la nostra iniziativa proseguirà anche dopo, quando ci ritroveremo tutti insieme (nel Salone del Mandato dell’Augustissima Arciconfraternita ed Ospedali della SS. Trinità dei Pellegrini e Convalescenti) per parlare e discutere di quanto accaduto e condividere idee su iniziative da mettere in campo”.