Asl Napoli 2 Nord, al via il Centro per la salute mentale dei bambini

179

Sarà presentato domani il Centro unico aziendale per la salute mentale in età evolutiva voluto per dare risposte agli oltre 20mila bambini che sul territorio di competenza della Asl Napoli 2 Nord hanno problemi di tipo psicopatologico lieve, medio o grave. Numeri in base ai quali l’Azienda sanitaria ha fondato “la riorganizzazione dell’assistenza per i disturbi neuropsichici dell’infanzia e dell’adolescenza”. La presentazione del Centro avrà luogo in occasione del convegno ‘Famiglia, neuropsichiatria infantile, scuola. Linguaggi diversi per gli stessi diritti’ che vedrà la partecipazione del sub commissario regionale alla Sanità Claudio d’Amario, del consigliere della Regione Campania Maria Antonietta Ciaramella, del commissario straordinario dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio d’Amore e del Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia. Il Centro si avvarrà di risorse regionali, prevedendo il coinvolgimento di diverse figure professionali tra cui neuropsichiatri, psicoterapeuti, logopedisti e assistenti sociali. “Questo modello organizzativo – spiega Anna Capocasale, neuropsichiatra infantile responsabile del progetto presso L’Asl Napoli 2 Nord – risponde a due obiettivi: effettuare una valutazione integrata e multidimensionale dei bisogni e garantire omogeneità di approccio e di assistenza sull’intero territorio di nostra competenza. Ogni investimento fatto in favore della salute dei bambini e degli adolescenti – ha aggiunto – ha un valore maggiore perché si proietta sul futuro. Affrontare i problemi di interesse neuropsichiatrico di bambini e adolescenti significa avere più chance di limitare gli impatti  negativi sulle loro vite future”.