Asse Italia-Israele
Progetti entro il 14 aprile

17

Finanziamenti fino a 100mila euro ai progetti congiunti di ricerca che vedano impegnati team di scienziati di Italia e Israele. C’è tempo fino alle ore 14 di martedì 14 aprile per Finanziamenti fino a 100mila euro ai progetti congiunti di ricerca che vedano impegnati team di scienziati di Italia e Israele. C’è tempo fino alle ore 14 di martedì 14 aprile per partecipare al “Track scientifico 2015”, promosso nell’ambito dell’Accordo di cooperazione industriale, scientifica e tecnologica tra i due Paesi, dal ministero della Scienza, della Tecnologia e dello Spazio per la parte israeliana (il Most) e dalla direzione generale per gli Affari politici e di Sicurezza del ministero degli Affari Esteri, per la parte italiana. Tre i settori all’interno dei quali i gruppi di ricerca sono chiamati a presentare proposte congiunte: le nuove tecnologie per il trattamento di acque e suolo, sicurezza informatica e farmacogenomica nel contesto della medicina personalizzata. In Italia ciascun progetto selezionato potrà essere finanziato fino al 50 per cento dei costi documentati di ricerca per una somma massima di 100mila euro per parte (italiana e israeliana), per l’intero periodo di due anni. Ciascun ministero intende sostenere interventi fino a un importo di 900mila euro ad anno per un massimo di 9 progetti di ricerca congiunti. Ogni team di ciascun Paese dovrà essere guidato da un “principal investigator” affiliato a un’istituzione accademica o di ricerca la cui attività principale sia la promozione di conoscenze scientifiche d’avanguardia, che possieda infrastrutture e attrezzature adeguate e impieghi ricercatori che pubblichino articoli relativi alle ricerche condotte sulle principali riviste scientifiche e presentino le loro ricerche a simposi internazionali. Per l’Italia l’istituto di ricerca dovrà essere un’Università pubblica o privata o un centro di ricerca pubblico o privato. Assieme ai gruppi di ricerca sono incoraggiati a partecipare eventuali partner industriali. In Italia il principal investigator dovrà presentare la domanda al ministero degli Esteri esclusivamente tramite Pec all’indirizzo DGAP.08@cert.esteri.it.
ALLEGATO-LINK-PAGINA-16.doc