Assunzioni agevolate 2022: le novità in manovra

255

Sono molte le novità in merito alle assunzioni agevolate previste dalla manovra di bilancio 2022. Accanto alla conferma di alcune misure, infatti, la manovra ha introdotto nuove forme di incentivo. Ed è proprio su queste novità che si concentra l’appuntamento di questa settimana de L’incentivo del lunedì a cura di Time Vision.

Assunzioni agevolate: nuovi esoneri contributivi dal 2022

Le novità in materia di assunzioni agevolate riguardano principalmente i seguenti lavoratori:

  • l’assunzione di personale proveniente da aziende in crisi
  • la decontribuzione per lavoratrici madri
  • l’assunzione di lavoratori in cassa integrazione straordinaria

Per ogni categoria esistono specifici sgravi fiscali che le aziende possono chiedere in caso di assunzione o di reintegro a lavoro dopo la maternità per le lavoratrici madri.

Per quanto riguarda proprio le madri che rientrano al posto di lavoro dopo il periodo di maternità è previsto uno sgravio dei contributi pari al 50%. Il periodo massimo di validità dell’agevolazione per le aziende è di un anno dal rientro nel posto di lavoro dopo la fruizione del congedo obbligatorio di maternità.

Negli altri due  casi, invece, le agevolazioni riguardano i nuovi contratti di assunzione. 

Per i lavoratori provenienti dalle aziende in crisi, le misure sono le stesse previste per l’assunzione di giovani under 36. Ci sono, però, delle condizioni specifiche in questo caso, e cioè:

  • nessuna limitazione di età per i lavoratori 
  • e la necessità di un contratto a tempo indeterminato sottoscritto nel biennio 2021-2022. 

Per i lavoratori in cassa integrazione straordinaria la riforma è più strutturale e deve avere il necessario ok da parte dell’Europa. L’agevolazione prevista per le aziende che assumono personale che si trova in CIGS è un vero e proprio contributo pari al 50% della fetta di integrazione al salario che il lavoratore avrebbe ricevuto se ancora in cassa integrazione.

Un nuovo apprendistato agevolato

Nella manovra di bilancio c’è spazio anche per una riorganizzazione del contratto di apprendistato di primo livello

Si tratta dell’azzeramento totale dei contributi:

  • per i primi 3 anni di lavoro dell’apprendista
  • per i contratti di lavoro attivati nel 2022
  • se si tratta di aziende con meno di 9 dipendenti

Per maggiori informazioni sui nuovi incentivi operativi nel 2022 contatta Time Vision 

Sito web: www.timevision.it