Astrochimica, progetto della Federico II a Pisa per il nuovo centro di ricerca

44

È stato inaugurato nel pomeriggio, a Pisa, nell’edificio in cui soggiornò Leopardi, il centro Star della scuola Normale, che ospiterà gli studi e i laboratori dei ricercatori che studieranno i dati sulle formazioni molecolari nello spazio. Alla cerimonia erano presenti il direttore della Normale di Pisa, Vincenzo Barone, il rettore dell’Università di Napoli ‘Federico II’, Gaetano Manfredi, e la direttrice del centro, Cristina Puzzarini. La struttura è stata realizzata in partnership con le Università di Napoli e Bologna ed è il primo centro di ricerca sull’Astrochimica, disciplina nata negli anni ’70 che indaga le basi molecolari che sottostanno all’evoluzione dell’universo: la formazione di molecole nello spazio, la loro evoluzione verso sistemi complessi, ma anche la loro trasformazione e distruzione, l’interazione con la radiazione elettromagnetica e le informazioni da essa ricavabili. Associato al centro Star è il primo dottorato italiano in Astrochimica, interamente dedicato alla comprensione dello sviluppo dell’Universo su basi molecolari. Il programma è di quattro anni e i primi tre dottori di ricerca sono stati reclutati dalla Normale in questi giorni. Oltre ai professori delle tre Università, tre esperti di fama mondiale nel campo dell’Astrofisica sono membri permanenti del Doctoral Board del dottorato in Astrochimca, coordinato da Barone: Paola Caselli, José Cernicharo e Stephan Schlemmer.