Asvis: legalità fondamentale per sviluppo sostenibile

12

Palermo, 6 giu. (AdnKronos) – “La cultura della legalità è fondamentale per poter raggiungere l’obiettivo di uno sviluppo sostenibile”. Così Enrico Giovannini, portavoce dell’Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile), durante il suo intervento al convegno su sviluppo sostenibile e lotta alla corruzione organizzato oggi, a Palermo, in collaborazione con il Centro studi Pio La Torre. Giovannini ha anche sottolineato l’importanza di “un forte impegno delle imprese. Per questo – ha aggiunto – insieme a Prioritalia stiamo portando avanti un progetto di formazione potenziata per cambiare la cultura delle imprese e di conseguenza quella della società”.

“Non può esistere sviluppo sostenibile senza eliminare corruzione e mafia – gli fa eco Vito Lo Monaco, presidente del Centro Pio La Torre – Il nesso strutturale tra mafia, politica e affari va rimosso per permettere la realizzazione di una società più giusta e priva di disuguaglianze”.

“Legalità, responsabilità, etica e trasparenza – ha detto Marcella Mallen, presidente Prioritalia al convegno – sono principi fondamentali per rendere più sostenibile lo sviluppo e creare società più giuste e inclusive, fondate su istituzioni solide, aperte alla partecipazione dei cittadini, come stabilito dal Goal 16 dall’agenda Onu 2030″.

“Un cambiamento che si alimenta con la condivisione delle esperienze e delle buone pratiche scaturite dal lavoro sul campo, sui territori. Un processo virtuoso che necessità dell’impegno civile e sociale della comunità manageriale, di cui siamo portatori con la Fondazione Prioritalia. Per questo insieme al Centro Studi Pio La Torre, abbiamo organizzato l’evento nazionale dell’Asvis sul Goal 16, svoltosi oggi a Palermo”, ha concluso Mallen.