Attacco terroristico a Barcellona: furgone contro la folla sulla Rambla, morti e feriti

49

Un furgone ha travolto diverse persone sulla Rambla a Barcellona. Lo riferiscono testimoni e la polizia catalana, scrive la stampa spagnola. Il viale è stato transennato ed evacuato. Diverse i feriti. Il conducente ha abbandonato il veicolo e sarebbe fuggito a piedi. 

Si tratta di un furgone bianco, raccontano testomini citati dai media. La polizia ha chiuso la zona e sul luogo stanno accorrendo diverse ambulanze e mezzi di soccorso.

LA DINAMICA
Il furgone è salito sulla parte centrale del celebre viale del centro di Barcellona, percorso da numerosi turisti, e si è schiantato contro una edicola all’altezza dell’incrocio con Carrer Bonsucces, riferisce La Vanguardia, dopo avere investito una decina di persone. La tv pubblica Rtve ha mostrato una immagine con alcune persone stese a terra. La polizia regionale ha indicato che ci sono “vari feriti”.

IL BILANCIO
Radio Cadena Ser online citando fonti di polizia dice che è di almeno 13 morti e numerosi feriti il bilancio provvisorio dell’attacco di Barcellona.

E’ TERRORISMO
La polizia di Barcellona ha confermato che si tratta di un “attentato terroristico”. Secondo quanto riferisce El Periodico, la Cia aveva avvisato due mesi fa le autorità iberiche Barcellone e soprattutto la Rambla potevano essere teatro di un attacco terroristico come quello avvenuto nel pomeriggio di oggi.

BARRICATI IN UN RISTORANTE
Due persone armate sono trincerate in un ristorante turco del mercato della Boqueria, sulla Rambla, riferisce la tv pubblica Rtve. Non è chiaro al momento secondo l’emittente se abbiano preso degli ostaggi. Secondo la tv pubblica spagnola Rtve, la polizia starebbe negoziando la resa delle due persone.

SI CERCA UN SECONDO FURGONE, FORSE 3 ATTENTATORI
La polizia ricerca un secondo furgone che potrebbe essere coinvolto nell’attentato di Barcellona. Il secondo furgone potrebbe essere stato previsto per consentire la fuga dell’attentatore o degli attentatori. Secondo i media spagnoli, tre persone potrebbero avere collaborato all’attacco.

EVACUATI NEGOZI E METRO
La polizia ha ordinato l’evacuazione dei negozi nella zona di Plaza Catalunya, cuore commerciale della città frequentato in questo periodo da migliaia di turisti, che si trova a poco distanza dal luogo dell’attentato. Le stazioni di metro di Catalunya, Liceo e Dressans sulla Rambla sono state chiuse, come pure quelle della ferrovia Renfe in Plaza Catalunya. 

LA FARNESINA
L’Unità di Crisi è al lavoro per verificare l’eventuale presenza di connazionali in stretto contatto con il Consolato d’Italia a Barcellona. Lo scrive la Farnesina in un tweet.