Auchan e Comdata, la rabbia dei lavoratori contro i politici

73
In foto una delle ultime proteste dei dipendenti della Comdata (Immagine scattata da Slc Cgil)

Oggi si è tenuto il presidio organizzato da Cgil, Cisl e Uil dei lavoratori di Comdata e di Auchan presso la sede del consiglio regionale dove era all’ordine del giorno la discussione sulle due vertenze che coinvolgono 60 lavoratori del call center di Pozzuoli (Napoli) e 138 lavoratori dell’ipermercato della grande distribuzione. “È stata una bella testimonianza dei lavoratori uniti tra di loro per difendere il loro futuro e le loro famiglie. Ci rammarica profondamente che la seduta del consiglio si sia dovuta riaggiornare e non abbia potuto discutere delle due vertenze a causa della mancanza del numero legale dei consiglieri e per l’assenza degli assessori di competenza. E’ assurdo che mentre le persone lottano unite per difendere il proprio posto di lavoro c’è qualcuno invece che non svolge con altrettanta dedizione il ruolo istituzionale a cui è stato chiamato”, accusano i lavoratori.