Australia, il cinema italiano protagonista al Bangalow Film Festival

66

L’Istituto Italiano di Cultura di Sydney riprende l’attività culturale contribuendo alla realizzazione di un’iniziativa alla sua prima edizione, il festival cinematografico denominato Bangalow Film Festival che, per alcune proiezioni, avrà l’originale formula del drive-in. “Con tale iniziativa l’Istituto prosegue nel potenziare la propria attività di promozione in altre località del NSW e della sua giurisdizione, in ottemperanza alle direttive del MAECI che le auspica e le promuove” sottolinea con una nota l’Iic che spiega: “L’incontro di tre residenti della località turistica nei pressi di Byron Bay è sfociato nella messa in opera della rassegna di cinema. Si tratta di Christian Pazzaglia, Lyn McCarthy e Ben Alcock”. Dal 14 al 23 gennaio presso lo Showground e la A&I Hall della località turistica, si svilupperà un programma di cinema internazionale, con una forte presenza italiana che prevede ben 8 proiezioni di film italiani. Due sono capolavori della storia del nostro cinema: La dolce vita di Federico Fellini in occasione del 60.mo anniversario dell’assegnazione della Palma d’Oro a Cannes (1960) e del centenario della nascita del Maestro riminese (1920 – 2020) e Per un pugno di dollari, omaggio a Sergio Leone e al compositore Ennio Morricone, recentemente scomparso. Il programma include anche il docu-film The Truffle hunter, ambientato in Piemonte, in italiano e dialetto locale con sottotitoli inglesi, che vede Luca Guadagnino nelle vesti di produttore esecutivo. Conclude l’offerta italiana la proiezione di una serie di cortometraggi di registi italiani emergenti, nell’ambito del progetto “10 Corti nel mondo” offerti dal Centro Nazionale del Cortometraggio di Torino tramite l’Istituto di Cultura di Sydney.