Home Autori Articoli di Pezzi di vetro di Alfonso Ruffo

Pezzi di vetro di Alfonso Ruffo

Pezzi di vetro di Alfonso Ruffo
249 ARTICOLI 0 Commenti
Alfonso Ruffo

Mattarella e la pazienza di occuparsi del proprio destino (anche economico)

La retorica dello Stellone ci ha abituati male. La certezza che alla fine la buona sorte ci sorriderà e che qualunque problema dovesse affliggerci troverà da solo la sua soluzione per la benevolenza degli astri o di chi vi abita o di chissà quale altra magica apparizione. E invece no, non sempre la fortuna si toglie la benda per...

Salari, quel cuneo nel fianco di imprese e lavoratori

Le polemiche degli ultimi giorni intorno al livello dei salari in Italia forniscono lo spunto per il fare il chiaro intorno a una questione molto delicata e altrettanto dibattuta e fortemente condizionata da un assunto di base sbagliato ma preso per vero anche da persone di solito bene informate. La contesa nasce dalla considerazione che i 780 euro del Reddito...

Italia-Francia, la stella cometa dell’interesse nazionale

Alla fine, è accaduto quello che si temeva e che era facilmente intuibile accadesse: la Francia ha rotto i rapporti diplomatici con l’Italia e ha ritirato di conseguenza il suo ambasciatore a Roma. Non succedeva dal 1940, al tempo della Prima guerra mondiale, hanno ricordato tutti i commentatori per sottolineare la gravità del gesto. Ancor più grave se si considerano...

Business Europe: l’industria motore della nuova Europa

Come dev’essere l’Europa di domani nella visione di Business Europe e cioè delle organizzazioni industriali dei Paesi che aderiscono all’Unione? Il numero uno Pierre Gattaz e il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia concordano nel definirla così: Forte e Unita, Visionaria e all’Avanguardia, Efficiente e Protettiva, Coerente e Inclusiva. Queste quattro coppie di aggettivi racchiudono il progetto di un’Europa nuova, che...

Business Europe: non litigare ma cooperare per una nuova Europa

Giovedì 31 gennaio si terrà in Confindustria, a Roma, la prima tappa del road show di Business Europe per la costruzione di un programma comune – condiviso cioè da tutte le principali organizzazioni industriali dell’Unione - da sottoporre all’attenzione dei candidati al prossimo Parlamento europeo. Ospite del presidente Vincenzo Boccia sarà il numero uno dell’associazione Pierre Gattaz fino a pochi...

L’ircocervo al governo ha un solo punto debole, l’economia

Ora che il decreto su Reddito di cittadinanza e Quota 100 sulle pensioni è stato varato può essere il caso di fare il punto della situazione che ci ha portato fin qui. Partendo dall’inizio e cioè da quando i programmi di Lega e Movimento 5Stelle hanno cominciato a infiammare il cuore degli elettori delusi dalle precedenti esperienze politiche. In principio,...

Med Business Days, un nuovo ruolo dell’industria italiana nel Mediterraneo

Si sono appena svolti ad Algeri i Med Business Days, tra i tanti eventi promossi dall’Europa uno dei più qualificati per stimolare e rendere più facile la collaborazione tra le associazioni imprenditoriali del Mediterraneo. Non a caso partner dell’iniziativa è stata Businessmed che potremmo definire come l’Unione delle Confindustrie dei Paesi che gravitano intorno al Mare Nostro. Per offrire un’idea...

Investimenti e lavoro: le buone ragioni di Confindustria

Dispiace che un giornalista accorto come Daniele Capezzone non abbia voluto comprendere le ragioni esposte dal presidente di Confindustria Vincenzo Boccia nell’intervista apparsa sul Corriere della Sera di giovedì 3 gennaio. Dispiace ancora di più per il suo trascorso politico e in particolare per la militanza nel glorioso Partito Radicale dove l’intelligenza non ha mai fatto difetto. (A proposito,...

Napoli è bellissima e il Mezzogiorno affonda. Indifferentemente

Natale è appena passato e tra poco entra il nuovo anno. La situazione è questa: Napoli si presenta bellissima con il sole caldo, il mare scintillante, le canzoni addolorate, le chiese cariche di tesori, i musei colmi di opere d’arte, le pizze profumate, le strade intasate dai turisti, la borghesia che non si vede, il popolo incontinente. Poi capita che...

Cambiamento per impoverire i ricchi. Molto meglio arricchire i poveri

La crescita non c’è. La crescita non si vede. La crescita è stata sacrificata alle promesse elettorali di una manovra tutta intenta a redistribuire quel poco che c’è scoraggiando gli investimenti privati e rimandando alle calende greche quelli pubblici. Una scelta miope, di corto respiro, che scarica sulle spalle del futuro molti più problemi di quanti non sia in...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News




Infotraffico del 18 Febbraio 2019












Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie