Home Autori Articoli di Pezzi di vetro di Alfonso Ruffo

Pezzi di vetro di Alfonso Ruffo

Pezzi di vetro di Alfonso Ruffo
239 ARTICOLI 0 Commenti
Alfonso Ruffo

Salvini e Di Maio, la scoperta dei corpi intermedi

La settimana appena trascorsa porta in dote un’importante novità: il riconoscimento ufficiale da parte delle due forze di governo, Lega e M5Stelle, dei cosiddetti corpi intermedi. Prima Matteo Salvini e poi Luigi Di Maio hanno infatti avvertito l’esigenza di riunire intorno ai tavoli dei rispettivi ministeri i responsabili delle associazioni imprenditoriali del Paese per avviare un confronto sulla manovra...

Imprese e crescita, la grande caffettiera del Viminale

L’invito al Viminale domenica mattina a prendere un caffè – dodici per la verità, quanti sono i presidenti delle associazioni imprenditoriali che hanno manifestato a Torino in favore della Tav, delle infrastrutture strategiche, della crescita – segna un cambio di passo nei rapporti tra il mondo dei produttori e il governo. Una parte del governo, sarebbe meglio dire, perché a...

Torino, 3 dicembre: l’esercizio difficile della crescita

Si avvicina la manifestazione pro Tav e grandi opere di lunedì 3 dicembre a Torino. E cresce di corpo perché le organizzazioni che hanno deciso di prendervi parte sono adesso undici. E se anche gli elenchi possono riuscire noiosi, in questo caso vale la pena di fare la lista dei presenti: Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna, Casartigiani, Legacoop, Confcooperative,...

Un reddito per il lavoro

Nella confusione delle proposte che precedono la definizione delle misure inserite dai contraenti di governo nella Manovra che Bruxelles ci contesta e i leader della maggioranza difendono con i denti ce n’è una che merita di essere approfondita perché va verso una direzione condivisibile. Si tratta dell’applicazione del reddito di cittadinanza secondo l’interpretazione del sottosegretario Armando Siri che, in...

Tav, banco di prova per politici onesti

Lunedì 3 dicembre Confindustria riunirà a Torino il suo Consiglio generale – il parlamentino dell’associazione rappresentativo di territori e categorie – invitando a partecipare tutti i presidenti del sistema associativo. C’è anche la possibilità che altre organizzazioni imprenditoriali vogliano riunirsi nello stesso giorno e nella stessa città per rinforzare il messaggio dell’iniziativa. Messaggio che rinforza quello lanciato con la manifestazione...

Europa, da Bolzano una nuova visione amica dell’Industria e del lavoro

L’ottavo Business Forum tra le Confindustrie di Italia e Germania si è chiuso a Bolzano, città simbolo dell’incontro dei due popoli e delle due culture, con la convinzione di dover superare il difficile momento attraversato dall’Europa con un supplemento d’integrazione e nuove e migliori politiche in grado di rispondere alle domande di Protezione e Prosperità che si accompagnano a...

La fiducia nella trappola che c’impedisce di crescere

La produzione industriale rallenta in Italia e non è una buona notizia. Rallenta perché il quadro dell’economia mondiale è meno favorevole che nel recente passato – frizioni crescenti in Europa, pratiche protezionistiche in America, difficoltà nei Paesi con i quali commerciamo di più – ma soprattutto perché cala la fiducia che le cose possano andare meglio. E come per...

Vizi e virtù della Deviazione Significativa

In Europa solo due Paesi prevedono una Deviazione Significativa (cioè maggiore dello 0,5 per cento del Pil) rispetto alla correzione richiesta dalla Commissione. E sono l’Italia e la contigua Slovenia. Questo spiega l’attenzione che Bruxelles e tutti i partner dell’Unione hanno per la Manovra messa a punto dal governo gialloverde con l’intenzione di raggiungere un rapporto tra deficit e...

L’Europa Unita e non solo nel nome

L’Europa è il tema dominante della due giorni caprese dei Giovani imprenditori di Confindustria. L’Europa Unita. Ma unita per davvero e non solo nel nome in ditta. Affermarlo mentre Bruxelles ci bacchetta per una manovra che si discosta in modo particolarmente evidente dalle promesse e dalle aspettative può sembrare fuori tempo ma non lo è. Anzi, al contrario, non c’è...

I primati italiani che il mondo c’invidia nonostante noi

Diretto a Washington per ritirare il Premio Speciale della National Italian American Foundation (Niaf) – riservato a chi raggiunge particolari traguardi nella propria professione e già attribuito a personalità come Lee Iacocca, Giovanni Agnelli, Sergio Marchionne, Gianni Versace, Robert De Niro, Al Pacino, Leon Panetta e tanti altri in 43 anni di storia – il presidente della Confindustria Vincenzo...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News





Vai allo speciale



Infotraffico del 13 Dicembre 2018













Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie