10.8 C
Napoli
domenica, Luglio 3, 2022
Home Autori Articoli di Ponte e a capo di Domenico Ocone

Ponte e a capo di Domenico Ocone

92 ARTICOLI 0 Commenti

La deflagrazione all’interno del M5S? Inevitabile. E presto ne vedremo le conseguenze per il Governo Draghi

La deflagrazione all'interno del M5S? Era inevitabile e prima o poi se ne vedranno le conseguenzeCiò che non sarebbe dovuto succedere, soprattutto in un momento delicato come quello attuale, si è invece concretato e non è stato un incidente di percorso. 5 St. Ancora adesso non è possibile stabilire l'entità dei danni provocati da quel comportamento perché stanno venendo...

Dalla sconfitta di Macron alle convulsioni dei 5 Stelle, c’è poco da ridere

Siamo uomini o caporali? Così avrebbe esclamato martedì sera tardi Totò se fosse stato ancora su questo mondo, assistendo all'esplosione del M5S. Gli avrebbe fatto eco da oltralpe Fernandel, più o meno suo coevo, esclamando con meraviglia mista a un pizzico di innocente sarcasmo il refrain di una delle prime pubblicità televisive. Esso suonava, detto da una casalinga a...

Italia, di scena a Roma i “cento modi per portare un Paese allo sfacelo”

Correva l'anno di grazia 1990 quando il Cancelliere Kohl annunciò al mondo che la Germania era tornata una e, per di più, occidentale. I sacrifici economici che costò la riunificazione negli anni a seguire al governo all'epoca con sede a Bonn, sono stati macinati a sufficienza dai mezzi dell'informazione. Essi furono ben compensati dai risultati raggiunti dal paese ritornato...

In Francia uno scossone politico pesante ma apparentemente Macron non ne ha colpa

In Francia, nel giro di pochi giorni, il quadro politico ha subito uno scossone decisamente pesante: alla seconda tornata elettorale, Macron non ha conservato la maggioranza assoluta che aveva ottenuto al primo turno. Eppure, per quanto è dato di sapere a chi vive fuori di quel paese, negli ultimi giorni non si è macchiato di nessuna colpa talmente grave...

Gas dalla Russia, la telenovela dell’estate 2022

Non saranno stati pochi gli italiani che sono entrati in agitazione quando hanno ascoltato le ultime notizie ufficiali di fonte governativa riguardanti l'affaire, tale è ormai diventato, della fornitura di gas della Russia. Con l'augurio che il Premier e i suo ministri abbiano ecceduto in prudenza, la parola che è stata ripetuta con maggior frequenza nelle loro comunicazioni è...

È un’altra guerra all’Occidente. Questa volta di logoramento

Più volte in queste note l'attenzione è stata rivolta alla enorme difficoltà di programmare in senso lato che si è venuta a creare di recente in ogni Paese. Anche se si trova ai suoi antipodi, nel momento stesso in cui la Russia ha iniziato la dissennata occupazione dell'Ucraina, tale difficoltà è comunque venuta fuori. Pur dovendo essere data per...

Grazie a Draghi Roma caput Europae. Caro Papa, occupati dei santi…

Nei giorni scorsi il mondo ha potuto assistere a un evento che, per molti versi, ha riportato la memoria indietro nel tempo, intorno alla metà del secolo scorso, più specificatamente alle immagini e ai filmati di allora. Si possono osservare in quei documenti scene che allora ebbero forte presa sulla popolazione e, in parte, continuano a farlo. De Gasperi,...

Quei segnali del Cremlino che vanno oltre la guerra in corso

Quanto è accaduto ieri, cioè la decisione di Putin di ridurre ancora del 15% il quantitativo di gas da fornire all'Italia, peraltro con decorrenza immediata, probabilmente è voluto essere un altro segnale del Cremlino al mondo che va oltre la guerra in corso. Quasi certamente esso ha voluto sottolineare ancora una volta, pur senza che fosse necessario, chi al...

Il raccolto dei cereali calerà, secondo gli esperti, del 15%. Ma la guerra stavolta non c’entra

È di ieri infatti la notizia comunicata dalla associazione dei Coltivatori Diretti, che il raccolto dei cereali in corso nel Paese lascia già da ora prevedere una diminuzione del 15% rispetto a quello dello scorso anno. In questo caso le cause che hanno provocato tale forte riduzione sono solo naturali, legate principalmente all'andamento climatico. Nonostante tutti gli sforzi che l'...

E la chiamano estate. Riflessioni sul futuro dietro l’angolo

Non si spegneranno a breve termine né gli echi né tantomeno le luci puntate sulla tornata elettorale appena conclusa. È sembrato e sembra non sia un sentito dire, che la scarsa affluenza alle urne, soprattutto per quanto riguarda il referendum, sia stato commentato da più parti cosiddette diligenti con un: "Anche all' estero e in paesi civili le cose...
- Advertisement -






Ricevi notizie ogni giorno


Confindustria News