10.8 C
Napoli
mercoledì, Agosto 17, 2022
Home Autori Articoli di Appunti e spunti da Ponte di Domenico Ocone

Appunti e spunti da Ponte di Domenico Ocone

136 ARTICOLI 0 Commenti

Grazie a Draghi Roma caput Europae. Caro Papa, occupati dei santi…

Nei giorni scorsi il mondo ha potuto assistere a un evento che, per molti versi, ha riportato la memoria indietro nel tempo, intorno alla metà del secolo scorso, più specificatamente alle immagini e ai filmati di allora. Si possono osservare in quei documenti scene che allora ebbero forte presa sulla popolazione e, in parte, continuano a farlo. De Gasperi,...

Quei segnali del Cremlino che vanno oltre la guerra in corso

Quanto è accaduto ieri, cioè la decisione di Putin di ridurre ancora del 15% il quantitativo di gas da fornire all'Italia, peraltro con decorrenza immediata, probabilmente è voluto essere un altro segnale del Cremlino al mondo che va oltre la guerra in corso. Quasi certamente esso ha voluto sottolineare ancora una volta, pur senza che fosse necessario, chi al...

Il raccolto dei cereali calerà, secondo gli esperti, del 15%. Ma la guerra stavolta non c’entra

È di ieri infatti la notizia comunicata dalla associazione dei Coltivatori Diretti, che il raccolto dei cereali in corso nel Paese lascia già da ora prevedere una diminuzione del 15% rispetto a quello dello scorso anno. In questo caso le cause che hanno provocato tale forte riduzione sono solo naturali, legate principalmente all'andamento climatico. Nonostante tutti gli sforzi che l'...

E la chiamano estate. Riflessioni sul futuro dietro l’angolo

Non si spegneranno a breve termine né gli echi né tantomeno le luci puntate sulla tornata elettorale appena conclusa. È sembrato e sembra non sia un sentito dire, che la scarsa affluenza alle urne, soprattutto per quanto riguarda il referendum, sia stato commentato da più parti cosiddette diligenti con un: "Anche all' estero e in paesi civili le cose...

Referendum sulla giustizia, esito scontato. Italiani brava gente? Aveva ragione Draghi, non è un dogma

Chi dicesse di essere rimasto meravigliato dell'esito del referendum, o negli ultimi mesi è vissuto in una di quelle isole agli antipodi del Paese, neppure riportate sul mappamondo o, più probabilmente, pur se informato, avendo ben altro a cui pensare al momento, ritiene che da solo tanto basti e avanzi. Certo è che una popolazione che (non) si è...

Aspettando l’autunno (e nella speranza che nel frattempo venga seppellita l’ascia di guerra)

Ancora una volta in tutto il mondo, in Europa in particolare, da qualche giorno hanno preso il via un atteggiamento e un modo di fare nel mondo della finanza, certamente non costruttivi, con pesanti ripercussioni su quello dell'economia produttiva. Quando è scoppiata la pandemia, ormai si va verso il terzo anno, da Bruxelles arrivò ai governi dei paesi membri...

Complotti e barbarie

Non si può parlare ancora di semplici fantasmi che affollano il mondo. Sono ormai veri e propri spiriti maligni quelli che si sono impossessati delle sembianze di esseri umani, solo di alcuni al momento, e stanno facendo danni di ogni genere, quasi sempre senza una motivazione. Si deve così prendere atto e non a cuor sereno, che esiste una...

Economie mondiali in un’impasse: brutte gatte da pelare per Christine Lagarde (Bce) e Jerome Powell (Fed)

Giovedì è stata una giornata densa di avvenimenti importanti che, seppure per lo spazio di un mattino, hanno offerto spunti di riflessione di interesse tale da distrarre l'attenzione degli osservatori dalla guerra che divampa a est, sempre in crescendo. Con l'augurio che non accada quanto sta succedendo per il Covid, che ormai è trattato dalla scienza e, ancor più,...

Quei segnali inquietanti che giungono dall’informazione via etere

È fastidioso dover constatare che in Italia l'informazione, soprattutto quella via etere, stia trasmettendo poco opportunamente segnali inquietanti, non sempre accompagnati da commenti adeguati. Di sicuro essi non giovano, anzi producono l'effetto contrario, nel rendere partecipi i destinatari di quanto accade nel mondo nella giusta luce. Nel villaggio si dice che il troppo storpi e quanto merita attenzione, al...

Ucraina, le trattative languono e le atrocità continuano. Fino a quando?

È accaduto in passato ma, allo stato, sembra che non esista alcuna possibilità che possa ripetersi qualcosa del genere. La considerazione coinvolge il modo di relazionarsi di chiunque con chiunque altro e, attualmente, appare evidente che, da quelli che dovrebbero essere punti di riferimento per alcune popolazioni, arrivino alle stesse solo dimostrazioni di come non si debba agire. Tale...
- Advertisement -







Ricevi notizie ogni giorno


Confindustria News