Home Autori Articoli di Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori

Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori

Osservatorio Globale di Giancarlo Elia Valori
208 ARTICOLI 0 Commenti
Giancarlo Elia Valori (Meolo, 27 gennaio 1940) è un dirigente d'azienda italiano, è stato presidente di numerose società tra cui: la Autostrade per l'Italia S.p.A., la società concessionaria che gestisce la rete autostradale italiana, la SME - Società Meridionale di Elettricità, l'UIR - Unione Industriali di Roma. Dal 2006 al 2011 è stato è presidente di Sviluppo Lazio[1], holding di controllo di tutte le società partecipate dalla regione, e dell'impresa edilizia Torno Internazionale S.p.a. Dal 2005 ricopre il ruolo di presidente onorario della Huawei Technologies Italia[2], è poi presidente della holding La Centrale Finanziaria Generale S.p.a.[3] nonché dal 2009 è Presidente della delegazione italiana della Fondazione Abertis

Tattica e Strategia nel Grande Medio Oriente

Quando, il 29 giugno del 2013, il califfato di Al Baghdadi distrugge simbolicamente una indicazione della linea di confine del vecchio Trattato Sykes-Picot del 1916-'17, esso afferma, senza saperlo, il suo vero significato geopolitico. Il lungo e complesso trattato tra Francia e Gran Bretagna, che interseca e modifica le azioni in loco di Luis Massignon e Lawrence d'Arabia, disegna...

I barbari sono alle porte: cosa accade in Libia oggi

In Libia l'Isis/Daesh ha preso il controllo di Sabrata, un patrimonio dell'umanità UNESCO a 70 chilometri a ovest di Tripoli. E' vero che, come sostiene il ministro degli Esteri russo Lavrov, il Califfato tende ad esagerare i suoi successi, ma in Libia gli uomini di Al Baghdadi ci sono, non vi è dubbio. E la linea russa di costruire...

Ancora sul Nucleare Iraniano

Dicembre 2015 Il documento della IAEA, rilasciato dall'Agenzia viennese il 2 Dicembre che, lo ricordiamo, è composta da rappresentanti di 167 Paesi, è molto importante riguardo alla natura del nucleare iraniano.Il problema del sistema nucleare iraniano, anche dopo l'accordo JCPOA del p5+1, è il collegamento tra passato e presente, oltre che al nesso tra visibile e invisibile, tra i...

Il contrabbando del petrolio dell’Isis e la Turchia

Che la Turchia, secondo quanto rivelano le fonti russe, svolga in grande stile un contrabbando di petroli provenienti dall'area del Califfato è cosa, se non certa, altamente probabile. Le reti di Al-Baghdadi hanno sempre utilizzato le linee di trasporto vicine al confine turco, dove gli idrocarburi, spesso provenienti dalle aree curde di Kirkuk o di Sulemaianiyah, vengono commerciati da...

La nuova geopolitica dell’Europa dopo la presenza russa in Siria e Iraq

Alcuni analisti prospettano, dopo l'abbattimento delSu-24 russo da parte della squadra di F-16 turchi, unoscenario futuro di guerra guerreggiata. Niente si può escludere, ma l'ipotesi di una terzaguerra mondiale visibile e aspramente combattuta, inarmi, per la Mesopotamia, l'area nella quale, peraltro,è nata l'identità euroasiatica, non è del tutto razionale. Certo, l'aereo russo Su-24M è stato abbattuto alle10.24' ora di...

L’abbattimento dell’aereo russo

Un aereo russo, un Sukhoi-24, quello la NATO chiama Fencer, il bombardiere tattico a bassa quota, un mezzo ritenuto migliore del nostro Tornado, è stato abbattuto a nord di Latakia da un F-16 turco. Il mezzo russo volava a 6000 metri d'altezza. L'area dell'azione turca è stata quella di Jabat al Akrad, al confine tra la Siria e la...

La crisi strutturale dell’Arabia Saudita

Fu il padre di “Kim” Philby, anch'egli un uomo dell'intelligence di Sua Maestà Britannica, a sostenere gli americani della Standard Oil, in Arabia Saudita, invece della Royal Dutch Shell britannica e olandese. Chi tradisce una volta, tradisce sempre, e il figlio “Kim” tradirà l'Inghilterra per seguire un mito comunista prima come infiltrato nel Servizio di Londra poi come rifugiato...

The crisis of the French intelligence services and the attacks in Paris

The victims of the Paris attacks, not to mention those of the jihadist and Qaedist massacres in Madrid (2004) and London (2005) are the tragic evidence that the strategic certainties of the old bilateral world are really over. This means that any State or any terrorist group - albeit small or technologically "backward" - can harshly hit a large...
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News


Vai allo speciale




Infotraffico del 25 Settembre 2018














Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie