Home Autori Articoli di Diario Liberale di Roberto Tumbarello

Diario Liberale di Roberto Tumbarello

Diario Liberale di Roberto Tumbarello
204 ARTICOLI 0 Commenti
Roberto Tumbarello, giornalista professionista, laureato in Giurisprudenza, ha tre figli e sei nipoti. Medaglia “pro merito” del Consiglio d’Europa, di cui è stato portavoce in Italia per tanti anni, è esperto in Comunicazione e Diritti umani. È stato redattore e inviato speciale di diversi quotidiani e periodici a vasta tiratura. Ha chiuso la carriera come direttore del “Giornale di Napoli”. Tra le sue ultime pubblicazioni di successo: “Gesù era di destra o di sinistra?” (Sapere 2000, 2009), “Si salvi chi può” (Edizioni Radici, 2012), “O la borsa o la vita” (Armando, 2014), "Viaggio nella vita" (Armando 2017), attualmente in libreria.

Lettera di un ammiratore

Signor Presidente, il suo gesto non è ammirevole come i cori compiacenti le fanno credere. Avere rinunciato a quei quattro soldi di pensione – mi perdoni

Le interviste in ginocchio

L’aspetto gravemente contrariato, l’umore pessimo, l’atteggiamento sempre aggressivo e minaccioso di chi non ammette dissensi. Così si presenta ogni volta alle telecamere chi, senza quid, dovrebbe,

Anche il tacchino festeggia il Ringraziamento

I delinquenti che hanno maturato il vitalizio come parlamentari non ne avranno più diritto. Gli è stato confiscato con una legge, illegittima come quella che

Sfruttiamo il Mediterraneo per recuperare il ruolo leader dell’Italia

E se trasformassimo il problema dell’ISIS in un vantaggio per la nostra economia? Se recuperassimo il nostro ruolo leader nel Mediterraneo? Se trasformassimo gli inconvenienti in

Misteri del talento orientale

Non si capisce come si siano arricchiti i miliardari cinesi. Capacità debbono averne, e come, dato che fino a qualche anno fa erano tutti poveri. Ma,

Ormai i governi sono eterni

Qualsiasi legge propongano, seppure iniqua e nefasta, nessuno li farà cadere. Lo spauracchio della crisi istituzionale mette tutti in riga, zitti e ubbidienti. Perché non è

Italiani, brava gente

Sembrava un’impennata di dignità, invece non era neppure un rigurgito, solo un singhiozzo. Come la maggior parte dei contemporanei anche Letta tira il sasso e nasconde

Nave senza nocchiere

Chissà perché quandoil governo ricorre alla fiducia tutti la prendono come una minaccia e votano compatti. Dovrebbe essere, invece, un’occasione da non perdere. Neppure chi non

Fuori i ribelli

Deputati e Senatori non hanno vincolo di mandato, ma non in commissione, dove li designa il partito, che può sostituirli quando teme che votino secondo coscienza.

Lettera aperta al primo della classe

Caro ragazzo, lei ha certamente la stoffa del leader, ma non ne ha ancora mostrato le qualità. Non le conviene imporsi tirando troppo la corda, che
- Advertisement -

Guarda la newsletter di oggi


Guarda Confindustria News




Infotraffico del 18 Febbraio 2019












Almanacco della Campania 2018

Scarica pdf

 

Ultime Notizie