Auto, Acea: a marzo mercato Ue -5,2% a 1 mln, Stellantis -12,6%

14

Milano, 17 apr. (askanews) – A marzo 2024 il mercato auto dell’Unione Europea ha registrato il suo primo calo dell’anno: -5,2% a 1 milione di unità. Le vacanze di Pasqua hanno avuto un impatto negativo sulle vendite del mese scorso nella maggior parte dei mercati dell’Ue, compresi i quattro maggiori: Germania (-6,2%), Spagna (-4,7%), Italia (-3,7%) e Francia (-1,5%). Nel mercato Ue+Efta+UK le vendite sono state pari a 1,38 milioni (-2,8%).

Nel primo trimestre dell’anno le immatricolazioni di automobili sono aumentate del 4,4%, raggiungendo quasi 2,8 milioni di unità. I principali mercati del blocco hanno registrato una solida crescita da gennaio a marzo, con Italia e Francia che hanno registrato ciascuno un aumento del 5,7%, seguite da Germania (+4,2%) e Spagna (+3,1%). Nel mercato Eu+Efta+UK le vendite sono state pari a 3,4 milioni (+4,9%).

Sul fronte delle alimentazioni a marzo si è verificato un cambiamento nella composizione del mercato: a fronte di un calo delle vendite dell’11,3% a 134.397 unità le auto elettriche a batteria sono scese al 13% rispetto al 13,9% dello scorso anno, mentre le auto ibride elettriche sono salite al 29% dal 24,4% grazie a un aumento delle vendite del 12,6%. Benzina e diesel combinati hanno conquistato meno della metà del mercato (47,8%, dal 51,8%). Nel dettaglio le vendite di auto a benzina sono diminuite del 10,2% con l’Italia in controtendenza (+5,7%) mentre quelle di auto diesel del 18,5%.

A livello di gruppi auto, Volkswagen ha registrato un calo delle vendite del 9% a 251mila unità e della quota di mercato al 24,3%. Stellantis ha registrato un flessione del 12,6% a 189mila unità con una quota di mercato del 18,3%. Fra i brand del gruppo hanno contenuto le perdite Citroen (-1,7%), Jeep (-0,4%) e Lancia (-3,8%), mentre Peugeot, Opel e Ds hanno registrato flessioni di circa il 20%. In forte calo anche i marchi Dodge, Maserati e Ram (-31,3%). Renault si conferma in terza posizione con una flessione del 2,1% a 108.200 unità e una quota di mercato del 10,5%. In evidenza al quarto posto Toyota che ha chiuso il mese con un aumento delle vendite del 18,4% a 79.768 unità e una quota del 7,7%. Da segnalare il calo di Tesla -30,4% a 29mila unità e la crescita della cinese Saic Motor +9,8% a 12.591 unità, pari a una quota dell’1,2%.