Auto del futuro, alla Kineton Academy di Napoli metà dei corsisti sarà assunta

63

Il corso non è ancora terminato e già si prevede il 50 per cento di assunzioni tra i giovani ingegneri impegnati nella Kineton Academy. Ammessi dopo una rigorosa procedura selettiva, 30 laureati in ingegneria stanno ultimando la prima Academy promossa da Kineton, startup partenopea specializzata in servizi e prodotti ingegneristici per i settori Automotive, Media e Ict. Centrata sulle soluzioni più innovative del mercato automobilistico, dai sistemi avanzati di guida assistita ai veicoli elettrici, fino all’infotainment per veicoli sempre connessi, la Kineton Academy si è svolta a Napoli in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli, dell’Università di Salerno e dell’Università del Sannio, di Stoà – Istituto di Studio per la Direzione e Gestione d’impresa, e di Tecnosistem Spa, società partenopea specializzata in ingegneria avanzata (automotive, edilizia, aerospazio, infrastrutture, difesa e sistemi ferroviari).

Il corso, dal valore complessivo di 6000 euro per ogni studente completamente coperto da Kineton, ha permesso a ciascun laureato di ottenere una specializzazione altamente richiesta dal mercato. Il settore automotive vive, infatti una condizione paradossale per cui l’offerta di figure specializzate non riesce a soddisfare la domanda da parte delle aziende. “Big player del mercato internazionale – afferma Giovanni Fiengo, direttore della Kineton – chiedono più specialisti di quelli che riusciamo a offrire”. La metà della classe sarà assunta ora Kineton con posizione permanente in Kineton ricevendo inoltre un bonus premio di 1000 euro nella prima busta paga.

A credere sin dal’inizio nel progetto la Tecnosistem Spa, guidata da Salvatore Rionero. Da più di 40 anni leader nel settore dell’alta ingegneria, negli ultimi dieci anni ha conosciuto un profondo processo di trasformazione ampliando i mercati di interesse e diventando, anche grazie alla forte scommessa nella formazione, l’unica società italiana in grado di partecipare allo sviluppo di progetti sia in campo infrastrutture/edilizia e sia in campo aerospazio, automotive e nel settore difesa.

Il corso terminerà il prossimo 3 agosto, quando verranno assegnati dei Project Work ai ragazzi suddivisi in gruppi di 4-5 persone a seconda delle loro skills. I Project Works verranno presentati entro la prima decade di settembre in presenza dei docenti e manager e saranno uno dei parametri di valutazione finale.