Avellino, patrocini per i giovani
Siglato accordo con la Regione

40

Percorsi formativi per praticanti e giovani avvocati, che potranno approfondire le questioni giuridiche di competenza del Consiglio regionale. È il frutto del protocollo d’intesa siglato ieri Percorsi formativi per praticanti e giovani avvocati, che potranno approfondire le questioni giuridiche di competenza del Consiglio regionale. È il frutto del protocollo d’intesa siglato ieri tra l’Ordine degli avvocati di Avellino, guidato da Fabio Benigni, e Pietro Foglia, presidente del Consiglio Regionale. Pubblico impiego, procedimenti ad evidenza pubblica del codice appalti, privacy e sicurezza sui luoghi di lavoro: sono solo alcuni dei temi oggetto dell’accordo, tra quelli più frequentemente affrontati dalla Direzione Generale del Consiglio Regionale, e sui quali saranno coinvolti i professionisti interessati dal protocollo. A questi temi si aggiungono l’applicazione delle norme in materia di lotta alla corruzione; la disciplina fiscale Iva e Irpef in materia di contratti; la competenza legislativa e regolamentare delle Regioni; le riforme legislative e costituzionali; nomine, designazioni e istituto del gradimento. Tutte competenze altamente tecniche che i praticanti avvocati abilitati al patrocinio e i giovani professioni irpini potranno approfondire nei percorsi formativi attivati presso il Consiglio Regionale della Campania. L’accordo è aperto anche agli Avvocati iscritti all’Albo di Avellino da un tempo non superiore a cinque anni e che non abbiamo compiuto il quarantacinquesimo anno. “Il Consiglio Regionale della Regione Campania – spiega Pietro Fogliaè impegnato in attività istituzionali di natura legislativa ed amministrativa che afferiscono questioni giuridiche peculiari, delle quali intende rendere partecipi i giovani avvocati di Avellino per contribuire alla loro migliore formazione professionale”. I partecipanti avranno accesso alle banche dati giuridiche del Consiglio Regionale e potranno elaborare, su richiesta e in via telematica, pareri pro-veritate e relazioni su argomenti relativi a materie specifiche, con la collaborazione degli esperti della Regione.