Aversa, sindaco sfiduciato: Tradita la città

125
in foto Enrico De Cristofaro, sindaco di Aversa

“Io non sono stato sfiduciato, ma è stata tradita la citta’”. Lo dichiara l’ormai ex primo cittadino di Aversa (Caserta) Enrico De Cristofaro, che ieri sera ha incassato le dimissioni di 13 consiglieri comunali, 9 di minoranza e 4 di maggioranza, che hanno decretato la fine della sua amministrazione, in tempo utile per poter andare a votare alla prossima tornata elettorale di primavera. De Cristofaro, architetto, fu eletto nel 2016. “Mi ricandiderò ovviamente – dice adesso – ho già pronte due liste; ma di certo quei quattro che si sono dimessi non faranno mai più parte della mia squadra. Per quanto mi riguarda continuerò a camminare per Aversa a testa alta”. I consiglieri dimissionari hanno formalizzato la loro decisione ieri sera da un notaio. “Cercavano poltrone”, taglia corto De Cristofaro. L’ex sindaco esclude che le dimissioni dei consiglieri siano legate al suo coinvolgimento nell’indagine della Dda di Napoli “The Queen” relativa agli appalti regionali finiti ad imprenditori ritenuti vicini al clan dei Casalesi, e per la quale l’ex sindaco e’ stato rinviato a giudizio un mese fa; un’inchiesta che nei mesi scorsi aveva creato parecchi contrasti tra maggioranza e opposizione in seguito alla decisione della giunta De Cristofaro di non costituirsi parte civile nel processo nato dall’indagine.