Avramopoulos, fonti a guardie frontiere

35

(ANSA) – BRUXELLES, 4 MAR – I 28 dell’Unione europea saranno chiamati “alla messa in comune obbligatoria” delle risorse per il corpo di guardie di frontiera e guardacoste europea che dovrà “essere operativo da settembre”. Lo dice il Commissario europeo per gli affari interni e l’immigrazione, Dimitris Avramopoulos, presentando la ‘roadmap’ per mettere fine ai controlli nelle frontiere interne dell’area Schengen – attualmente introdotti da 8 paesi – “entro la fine dell’anno”.
   

(ANSA) – BRUXELLES, 4 MAR – I 28 dell’Unione europea saranno chiamati “alla messa in comune obbligatoria” delle risorse per il corpo di guardie di frontiera e guardacoste europea che dovrà “essere operativo da settembre”. Lo dice il Commissario europeo per gli affari interni e l’immigrazione, Dimitris Avramopoulos, presentando la ‘roadmap’ per mettere fine ai controlli nelle frontiere interne dell’area Schengen – attualmente introdotti da 8 paesi – “entro la fine dell’anno”.