Azerbaijan, Università di Bologna: inaugurato a Baku il nuovo Joint Certificate Program

29

Una delegazione dell’Università di Bologna guidata dal Rettore Giovanni Molari è stata in visita a Baku, in Azerbaijan, per lanciare ufficialmente il nuovo Joint Certificate Program in Food System Management. L’iniziativa nasce nell’ambito dell’Italy-Azerbaijan University, il nuovo ateneo internazionale azero-italiano con sede a Baku, nel campus dell’ADA University.

Il Rettore Molari ha sottolineato l’importanza strategica della collaborazione tra l’Alma Mater e l’ADA University, animata da sintonia negli intenti e sinergia nelle azioni messe in campo, e ha invitato a Bologna il Rettore della ADA University, Hafiz Pashayev.

Il Rettore Pashayev ha evidenziato che l’avvio del nuovo Joint Certificate Program segna l’inizio della fase di attuazione dell’Università Italia-Azerbaigian dopo quasi tre anni di preparazione e progettazione congiunta.

Entrambi hanno poi dichiarato che questo primo programma congiunto è solo il primo passo di una più ampia collaborazione che si arricchirà di molti altri programmi e attività nei prossimi anni.

Durante la visita a Baku, la delegazione dell’Università di Bologna è stata protagonista di una serie di incontri di alto livello, con l’Ambasciatore italiano in Azerbaigian, Claudio Taffuri, con il Ministro dell’Agricoltura azero Majnun Mammadov e il Ministro della Scienza e dell’Istruzione Emin Amrullayev. La delegazione ha anche visitato il cantiere dove sta sorgendo il Campus dell’Italy-Azerbaijan University e alcune aree attorno a Baku, per esplorare le potenzialità di sviluppo della regione nel settore agroalimentare.

Il Joint Certificate Program in Food System Management nasce per arricchire il know-how nel settore agroalimentare e coinvolge gli attori e i rappresentanti di tutto il sistema agroalimentare dell’Azerbaigian, inclusi ricercatori, dirigenti aziendali e rappresentanti del governo.

Il corso promuove un approccio interdisciplinare che include un’ampia gamma di aree tematiche, tra cui la gestione della filiera alimentare, lo sviluppo di un’agricoltura di precisione e sostenibile, la gestione delle risorse idriche, la produzione agricola e i sistemi di orticoltura, la produzione animale, le scienze e tecnologie alimentari. Sarà erogato in tre moduli: uno organizzato a Baku, appena inaugurato, uno online, e uno a Bologna, che si svolgerà nel mese luglio.