Bagnoli, la rabbia dei lavoratori: Per 80 famiglie nessun futuro

33

Oggi l’assemblea dei soci ha decretato la morte di Bagnolifutura e dei sogni di rinascita della città condannando il futuro di 80 famiglie. Dall’assemblea non è emersa alcuna certezza sul futuro Oggi l’assemblea dei soci ha decretato la morte di Bagnolifutura e dei sogni di rinascita della città condannando il futuro di 80 famiglie. Dall’assemblea non è emersa alcuna certezza sul futuro dei lavoratori”. E’ quanto si legge in una nota della Rsu di Bagnolifutura. ”Mentre risuona ancora la vecchia sirena dell’Italsider, attendiamo che il sindaco Luigi de Magistris onori la parola data e si decida ad incontrare i lavoratori che hanno in questi anni profuso con dedizione e professionalità il loro impegno”, prosegue la nota. ”Questi ultimi, dopo mesi di sacrifici ed inutili promesse, rifiutano categoricamente ogni ipotesi di cassa integrazione, rivendicano la continuità lavorativa e richiedono che nella prossima delibera di Giunta comunale sia contemplata la legge di stabilità che prevede la mobilità in altre aziende del Comune, al fine di garantire il sostentamento necessario alle loro famiglie”.