Balata, Lega B lavora per Var fin da playoff e playout

21

Roma, 19 mar. (AdnKronos) – “Si è assolutamente vero, la Lega B sta lavorando e vorrebbe procedere all’introduzione del Var fin dai playoff e playout della corrente stagione sportiva, ove possibile, per portare poi l’utilizzo dell’ausilio tecnologico in modo definitivo nelle gare della prossima stagione sportiva”. Lo afferma il presidente della Lega serie B, Mauro Balata, all’Adnkronos, parlando della volontà di introdurre il Var (Video Assistant Referee) anche nella serie cadetta, dopo che l’Ifab (International Football Association Board), ha votato all’unanimità il via libera all’utilizzo del Var spianando la strada anche all’utilizzo della video assistant referee ai mondiali che si disputeranno in Russia il prossimo mese di giugno e luglio, come annunciato il 16 marzo dal presidente della Fifa, Gianni Infantino.

Dopo che il presidente dell’Ascoli, Francesco Bellini ha chiesto al presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, l’introduzione della tecnologia anche nella serie cadetta, nel dopo la gara con la Ternana, e gli è stato risposto che costa troppo, la Lega B con il suo presidente si dice convinta che si debba andare fino in fondo. “La nostra Lega, infatti, su mio impulso ha già da diversi mesi avviato uno studio di fattibilità del progetto per capire i costi, tecnologici ed infrastrutturali ed è in attesa di conoscere dall’Aia costi, tempi e modi per procedere all’adozione del Var che, a mio avviso, garantirà un apporto importante in termini di regolarità e trasparenza al nostro campionato. Con un miglioramento anche in termini di serenità nell’accettazione delle decisioni all’interno del campionato di Serie B ConTe.it”, ha sottolineato Balata.

“In questa direzione, coerentemente con il credo secondo cui tutto ciò che contribuisce ad applicare meglio le regole va adottato ed implementato, la Lega B ha incontrato nelle scorse settimane i tecnici della società che si occupa attualmente dello sviluppo di tale supporto tecnologico. Un approfondimento che porterà all’individuazione di tutti i dati da esaminare e, spero, consentirà in tempi rapidi alle nostre società di affrontare consapevolmente il percorso finalizzato alla adozione del Var”, ha concluso il presidente della Lega B.