Banca Etica, crediti al Sud in crescita del 7%. Domani e venerdì il Cda a Casal di Principe

53

Banca Etica punta sul rilancio del Mezzogiorno e per simboleggiare questo impegno riunirà domani e venerdì 18 settembre il proprio Cda nella sala del Consiglio Comunale di Casal di Principe, in provincia di Caserta. Proprio nelle regioni del Sud Banca Etica ha aumentato nei primi sei mesi 2015 i crediti erogati del 7%, raggiungendo la quota complessiva di 130 milioni di euro. Nello stesso periodo la raccolta diretta di risparmio nel Mezzogiorno d’Italia è ammontata a 69milioni; Banca Etica in sostanza impiega al Sud quasi il doppio di quanto raccoglie. Banca Etica è nata nel 1999 e da subito ha puntato su politiche di credito a favore delle realtà che al Sud stanno costruendo una crescita economica nel segno della legalità e della solidarietà.Ugo Biggeri Oggi l’istituto conta 17 filiali in tutta Italia, tra cui al Sud quelle di Napoli, Bari e Palermo, e una filiale in Spagna a Bilbao. Banca Etica è di proprietà di 38mila piccoli azionisti e organizzazioni della società civile, di cui 4mila del Sud. Nei primi 15 anni di vita (1999-2014) Banca Etica ha erogato finanziamenti alle imprese sociali e alle famiglie del Mezzogiorno per un totale di oltre 310 milioni di euro. “Mentre le politiche per il Mezzogiorno sembrano scomparse dalle agende pubbliche – spiega il presidente Ugo BiggeriBanca Etica vuole rinnovare il suo impegno a favore dello sviluppo delle energie migliori che al Sud creano impresa nel rispetto della legalità, dell’ambiente e dell’inclusione sociale“.