Banca Fucino:Di Paola,supporto da socio

67

(ANSA) – ROMA, 5 MAR – “L’azionista ha confermato il supporto alla banca e la volontà di mantenerla e svilupparla”. Lo afferma Giuseppe Di Paola direttore generale di Banca Fucino, fondata nel 1923 dalla famiglia Torlonia che ne detiene tuttora la proprietà. “Fra le diverse attività economiche della famiglia – spiega Di Paola – la banca è molto considerata e per me è anche una fortuna poter avere un solo interlocutore, cosa che ci ha permesso ad esempio di lanciare il progetto di investimento nel private banking in tempi rapidi” e puntando su una prospettiva di medio termine. “Sono sicuro che l’azionista – spiega – non farà mancare il suo impegno qualora ci fosse bisogno anche se al momento i nostri progetti sono tutti autofinanziati”.
   

(ANSA) – ROMA, 5 MAR – “L’azionista ha confermato il supporto alla banca e la volontà di mantenerla e svilupparla”. Lo afferma Giuseppe Di Paola direttore generale di Banca Fucino, fondata nel 1923 dalla famiglia Torlonia che ne detiene tuttora la proprietà. “Fra le diverse attività economiche della famiglia – spiega Di Paola – la banca è molto considerata e per me è anche una fortuna poter avere un solo interlocutore, cosa che ci ha permesso ad esempio di lanciare il progetto di investimento nel private banking in tempi rapidi” e puntando su una prospettiva di medio termine. “Sono sicuro che l’azionista – spiega – non farà mancare il suo impegno qualora ci fosse bisogno anche se al momento i nostri progetti sono tutti autofinanziati”.