Banca Popolare Vesuviana, accordo con Ics per lo sviluppo delle strutture sportive al Sud

60

Il presidente della Banca Popolare Vesuviana Umberto Dragonetti e il commissario straordinario dell’Istituto per il Credito Sportivo Paolo D’Alessio, hanno firmato oggi una nuova convenzione destinata allo sviluppo delle strutture sportive nel Sud Italia. Le condizioni di sviluppo economico, imprenditoriale ed infrastrutturale, cosi’ come la diversa urbanizzazione, densita’ e quantita’ di popolazione, rendono necessaria l’individuazione di strategie adeguate ed approcci differenziati nei diversi territori. L’accordo tra i due partner bancari ha come principale obiettivo quello di incrementare gli elementi di conoscenza per una migliore valutazione della clientela e di operare una migliore selezione delle operazioni di investimento in funzione della riduzione del rischio di credito. La Banca Popolare Vesuviana ha le caratteristiche di “banca rete” del territorio che ben si integrano con quella di “banca prodotto” rappresentata dall’Istituto per il Credito Sportivo. “L’Ics – dice il commissario straordinario Paolo D’Alessio – da 60 anni finanzia lo sport in Italia e, attraverso il coinvolgimento di un operatore bancario specializzato come la BPV, ritiene di poter migliorare ed adeguare la propria offerta finanziaria al mercato delle infrastrutture sportive del Sud Italia. L’unione tra il know how di prodotto del Credito Sportivo e la conoscenza del territorio della Popolare Vesuviana consentira’ al mondo dello sport della Campania e in particolare della zona del Nolano e dei comuni vesuviani di avere una risposta concreta per la realizzazione e il finanziamento di nuovi impianti sportivi“.