Banche, boom di clienti hi-tech: 1 su 3 accede ai servizi via web

53

Sono ormai oltre 18 milioni i clienti che accedono ai servizi bancari grazie al web, la metà di questi anche tramite smartphone, con una crescita molto elevata nell’ultimo anno. E’ quanto emerge da un’ indagine realizzata dall’Abi in collaborazione con GfK che sarà presentata lunedi’ al convegno Abi #IlCliente. L’appuntamento e’ stato creato dall’associazione delle banche italiane come momento di incontro tra esponenti di istituzioni e del settore bancario, mondo della ricerca e dell’università, aziende tecnologiche e di altre industrie, consulenti, fintech e terzo settore per fare il punto sulle strategie di innovazione della banca. Secondo i dati della ricerca, negli ultimi due anni sono cresciuti di oltre 3,5 milioni gli utilizzatori di mobile banking. Operare in mobilita’ e’ un comportamento ormai diffuso fra la clientela bancaria e lo smartphone rappresenta una via efficace per dialogare con la propria banca e accedere alle informazioni e ai servizi utilizzata da oltre 9 milioni di persone (pari al 31% dei bancarizzati; erano 24% nel 2016).
I clienti cosiddetti ‘evoluti’, navigatori abituali sulla rete e utilizzatori di Internet banking, dunque, prosegue il rapporto, accedono sempre più spesso alla banca anche con lo smartphone: hanno infatti superato la metà gli evoluti che portano la banca in tasca (52% contro una media di 31% relativa all’universo dei bancarizzati). Anche la loro frequenza di contatto con la banca è elevata: il 59% di questi clienti ha un uso assiduo della banca, accedendovi almeno ogni due giorni o anche più spesso. L’indagine Abi-GfK rivela che i clienti, come per qualsiasi altro acquisto, ‘fanno shopping’ anche quando si tratta di servizi finanziari. E questo comportamento è particolarmente sviluppato fra i clienti evoluti: 52% di questi raccoglie informazioni e confronta i servizi bancari, non solo recandosi nelle agenzie delle banche ma anche, e più spesso, effettuando ricerche in rete nei siti bancari e in altri siti. Il digitale assume un ruolo sempre più strategico e i clienti diventano testimonial: il 44% dei clienti evoluti si fa portavoce positivo della propria banca con i conoscenti o su Internet.