Banche, una su tre aumenterà investimenti per le Intranet aziendali

32
Nei prossimi due anni le banche italiane innoveranno a 360 gradi la intranet aziendale, strumento sempre più imprescindibile della vita lavorativa del personale in banca. La intranet, infatti, racchiude servizi aziendali, di comunicazione e di condivisione della conoscenza, e grazie alle evoluzioni organizzative e all`innovazione tecnologica, diventerà il motore a supporto della banca che cambia e si rinnova. Questo è il principale risultato dell`attività di ricerca condotta dall`Osservatorio Smart Intranet e Workspace Innovation, coordinato da Abi Lab, il Centro di Ricerca e innovazione per la Banca, in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano. Lo studio è stato realizzato coinvolgendo 24 Intranet Manager di diverse banche/gruppi bancari operanti in Italia, che rappresentano circa il 73% del settore in termini di dipendenti. 
 
Secondo la ricerca nel biennio 2016-2017, il 33,3% delle banche italiane intervistate ha previsto di incrementare gli investimenti per le intranet, mentre più della metà intende mantenere inalterato il budget rispetto all`ultimo anno (58,3%). Per quanto riguarda i servizi a supporto dell`operatività, le procedure bancarie rappresentano la categoria più diffusa e integrata nella Intranet aziendale (95,8% del campione). Si registra un livello di presenza elevato anche per la comunicazione interna (82,9%); il catalogo di prodotti e servizi (83,4); la gestione della compliance (54,2%). Secondo la ricerca, nel 2016 il ruolo giocato dalle intranet nella gestione dei processi delle banche sarà ancora più strategico: quasi la metà dei gruppi intervistati, infatti, pensa di svilupparle ulteriormente a supporto delle attività commerciali, di marketing e nell`ambito del servizio clienti e delle operazioni finanziarie e creditizie. 
 
Sul fronte della “mobilità”, le Intranet delle banche sono accessibili ai dipendenti a ogni orario e da qualunque luogo e dispositivo, rispettivamente nel 41,7% e nel 33,3% dei gruppi del campione. Proprio su questa caratteristica è rivolta in particolare l`attenzione del settore che punta a potenziare ulteriormente l`accessibilità in mobilità alla Intranet aziendale (oltre l`80% del campione).