Banco Bpm, 12,5 mln a Beauty&Business (gruppo Alfaparf) per lo sviluppo sostenibile

71

Banco Bpm ha firmato nei giorni scorsi un’operazione di finanziamento per l’ammontare complessivo di 12,5 milioni di euro a favore Beauty&Business SpA, società che fa parte di Alfaparf Group, multinazionale dell’industria cosmetica professionale che produce e commercializza prodotti per la cura dei capelli e della pelle ed apparecchiature per l’estetica.
Il finanziamento s’inquadra negli interventi dell’istituto di credito finalizzati a sostenere la riconversione in ottica green delle imprese italiane. Alfaparf Group utilizzerà le risorse per una serie d’iniziative che includono l’incremento della quota di energia da fonti rinnovabili sul totale dei consumi energetici e delle attività di formazione interna in materia di sostenibilità.
La sostenibilità d’impresa, elemento chiave della strategia di sviluppo oltre che valore fondante della cultura aziendale, è stato tradotto da ALFAPARF GROUP in una serie di azioni e progetti finalizzati al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Dal 2019 il Gruppo rendiconta le proprie performance nel Bilancio di Sostenibilità annuale e dal 2022 opera secondo un Piano strategico di Sostenibilità. Nel 2021 e nel 2022 Alfaparf Group è stata inserita tra i Leader della Sostenibilità nel report elaborato da Il Sole 24 Ore in collaborazione con Statista.
“Siamo particolarmente orgogliosi di questa operazione che ci permette sia di essere al fianco di un cliente considerato la prima multinazionale dell’industria cosmetica professionale a capitale totalmente Italiano sia di perseguire un percorso coerente con il nostro impegno sul fronte della sostenibilità”, spiega Fabrizio Bernazzani, Responsabile Mercato Corporate Milano di Banco BPM. “Promuovere una reale sensibilità sui temi ESG, infatti, è una sfida che Banco BPM ha deciso di raccogliere attuando azioni di supporto proattivo per la clientela, grazie a un modello di business ESG integrated e attraverso strumenti dedicati”.
“Il contributo delle imprese private è essenziale per conseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e la collaborazione con gli istituti di credito può essere un acceleratore”, ha dichiarato Sandro Formento, Chief Financial Officer di ALFAPARF GROUP. “Per questo, abbiamo accolto con grande favore l’invito a partecipare al progetto di Banco BPM, che ci aiuterà a realizzare due degli obiettivi del nostro Piano di Sostenibilità: ridurre le emissioni di CO2 dei processi produttivi e dei prodotti per contribuire alla mitigazione del cambiamento climatico e continuare l’ambizioso progetto di formazione sulla sostenibilità che punta a coinvolgere tutti i collaboratori del Gruppo”.

BANCO BPM (www.bancobpm.it)
Il Gruppo Banco BPM nasce il 1° gennaio 2017 dalla fusione di Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. La radicata tradizione delle banche popolari originarie ha ispirato Banco BPM nel proseguire una mission orientata sia alla creazione di valore stabile nel tempo per gli azionisti tramite redditività e sviluppo sostenibili, sia al supporto e alla valorizzazione del patrimonio socioculturale della Comunità, azione che si concretizza con il sostegno offerto a rassegne e manifestazioni artistiche, musicali, letterarie e teatrali rivolte alla collettività e al territorio di appartenenza.
Banco BPM serve 4 milioni di clienti attraverso una rete estesa e complementare e un capillare modello di distribuzione che vede l’innovazione e la sostenibilità tra i principali elementi fondanti.
Il presidio territoriale, che beneficia di una posizione strategica nel Nord Italia, rende Banco BPM leader nazionale in diversi settori di business ad alto valore aggiunto, con un posizionamento unico, un portafoglio di marchi altamente riconosciuti e opportunità di cross selling tra le fabbriche prodotto.
La Banca investe significativamente su digitale e sostenibilità, con l’obiettivo di integrarne i diversi aspetti nelle attività aziendali e nel business e affrontare le istanze della transizione economica, ambientale e dell’innovazione, per giocare un ruolo da protagonista nello sviluppo sostenibile e inclusivo del Paese.

ALFAPARF GROUP (www.alfaparfgroup.com)
Fondata nel 1980 da Roberto Franchina, attuale presidente e azionista di maggioranza, ALFAPARF GROUP è una multinazionale dell’industria cosmetica professionale che produce e commercializza prodotti per la cura dei capelli e della pelle ed apparecchiature per l’estetica. La missione è elevare la qualità del servizio offerto da acconciatori e centri di estetica fornendo soluzioni che esprimono la creatività italiana e anticipano le tendenze internazionali.
Il Gruppo ha in portafoglio undici marchi: Alfaparf Milano, Dibi Milano, Becos, Olos, Ten Science, Il Salone Milano, Yellow, Alta Moda è…, Decoderm, Solarium e Apg Tech. Alfaparf Milano è il brand made in Italy più diffuso al mondo nel canale professionale acconciatori.
ALFAPARF GROUP conta cinque stabilimenti produttivi (Italia, Brasile, Messico, Venezuela e Argentina), tre centri di ricerca (Italia, Brasile e Messico) e 2.433 tra dipendenti, agenti e consulenti (640 in Italia). Prodotti e servizi sono distribuiti in oltre cento Paesi attraverso 25 filiali e un centinaio di distributori.
Diverse recenti ricerche collocano ALFAPARF GROUP tra le aziende italiane che si distinguono per strategia, competenze e innovazione, impegno e cultura aziendale, governance e performance di crescita, internazionalizzazione.
Nel 2021 e 2022 ALFAPARF GROUP è stata inserita tra i leader italiani della sostenibilità Lo studio, condotto dal quotidiano Il Sole 24 ORE in collaborazione con Statista (società leader nelle ricerche di mercato specializzata in ranking e analisi di dati aziendali), ha individuato le aziende italiane più sostenibili analizzando i bilanci di sostenibilità e le dichiarazioni non finanziarie.
ALFAPARF GROUP è inoltre presente nella classifica 2021 delle prime 100 aziende della cosmetica mondiale, redatta dalla rivista americana Women’s Wear Daily (www.wwd.com). ALFAPARF è una delle cinque aziende a capitale italiano presenti nel ranking, l’unica che si rivolge al segmento professionale.