Banco Bpm, 3,5 milioni allo Molisana. I manager dello storico pastificio: Investiamo nelle fonti rinnovabili

96

Banco Bpm ha perfezionato un’operazione di finanziamento da 3,5 milioni di euro nei confronti di Molisana Spa, storico pastificio fondato nel 1912 a Campobasso e oggi eccellenza del made in Italy nella produzione di pasta di alta gamma.  Questo finanziamento – riferisce una nota – della durata di cinque anni, attinge dal Plafond “Investimenti Sostenibili 2020-2023” di cinque miliardi di euro, con cui Banco Bpm supporta le imprese che intendono realizzare investimenti legati alla sostenibilità. Nel caso specifico, Molisana si e’ impegnata a utilizzare le risorse per l’implementazione di un ampio piano di sviluppo volto a migliorare ulteriormente l’efficientamento energetico dei propri processi produttivi, con l’incremento di almeno il 4 per cento annuo di energia autoprodotta proveniente da fonti rinnovabili. Potendo vantare una storia centenaria, in dialogo continuo tra tradizione e innovazione, con un orientamento sempre piu’ marcato verso la sostenibilita’, la Molisana continua ad avere un forte legame con il territorio di origine, pur essendo anche andata oltre con la creazione di una filiera integrata che coinvolge circa 1.500 agricoltori del centro-Sud. Dal 2011 ad oggi, anno in cui l’azienda e’ stata rilevata dalla famiglia Ferro, dedita da quattro generazioni alla produzione di semole di grano duro di altissima qualita’, la Molisana ha vissuto una crescita esponenziale del fatturato puntando sul controllo di ogni fase della produzione come fattore di successo: dalla selezione e semina del grano passando per la macinazione in un mulino di proprieta’, fino alla pastificazione.
L’azienda e’ molto attiva nelle istanze Esg, tanto che e’ dotata di un innovativo impianto di tri-generazione per la produzione combinata di energia elettrica, termica e frigorifera in grado di produrre contemporaneamente queste forme di energia attraverso il recupero di calore che altrimenti andrebbe perso. L’azienda ha anche selezionato un fornitore di bancali e contenitori che offre l’innovativo servizio del pooling pallet, il quale sostituisce i pallet bianchi in interscambio monouso, coinvolgendo tutti gli attori della filiera distributiva. “Il finanziamento a favore di Molisana conferma il nostro sostegno a favore di quelle aziende con una forte vocazione all’innovazione e impegnate a perseguire percorsi virtuosi e di attenzione verso le tematiche sostenibili – commenta Giuseppe Boscaino, responsabile Mercato Corporate Centro Sud di Banco Bpm – la Molisana e’ un’azienda che affianchiamo con orgoglio perche’, partendo da una dimensione locale, e’ riuscita a raggiungere una posizione di leadership anche a livello internazionale senza pero’ venire meno al legame con il territorio e alla qualita’ artigianale dei suoi prodotti”. “Siamo particolarmente soddisfatti di questo nuovo finanziamento di Banco Bpm, perche’ crediamo negli investimenti legati alla sostenibilita’”, afferma Giuseppe Ferro, Amministratore delegato de La Molisana, che conclude: “In questi primi dieci anni dall’acquisizione del pastificio abbiamo investito in tecnologia prevalentemente nell’ambito produttivo raggiungendo alti standard qualitativi. Oggi, ancor di piu’, vogliamo calcolare, ridurre e compensare la nostra impronta ambientale, mantenendo le promesse di marca”.