Imprese, sostegno alle madri lavoratrici: dal Governo incentivi per 50 milioni di euro

121
in foto Elena Bonetti
“Lunedi’ sarà pubblicato un bando da 50 milioni di euro per sostenere le politiche delle imprese e favorire il rientro al lavoro delle madri dopo la maternita’ e per aiutare la continuita’ di carriera della donna. Una iniziativa che vogliamo rendere strutturale con il Family Act”. Lo ha detto la ministra per le pari opportunita’, Elena Bonetti, durante il suo intervento al Festival dell’economia di Trento. 
“Le azioni previste da questo bando- spiega Bonetti – sono azioni di incentivo alle imprese per dare continuita’ alla carriera lavorativa delle donne anche dopo la nascita dei figli e per valorizzare l’esperienza della maternita’ nel percorso della carriera. Il Family Act prevede nei decreti attuativi che stiamo iniziando a scrivere e dobbiamo completare entro la fine della legislatura esattamente questo tipo di azione. Il bando e’ per il 2022 ma il Family Act questo tipo di incentivi li rendera’ strutturali”. Elena Bonetti ha parlato a margine del suo intervento al Festival dell’economia di Trento, dove ha annunciato che lunedi’ uscira’ il bando ‘Riparto’ dedicato al mondo delle imprese per sostenere iniziative che favoriscano il rientro al lavoro delle donne dopo la maternita’. “Questo vuol dire promuovere servizi di accompagnamento al sostegno genitoriale, pensiamo agli asili nido e ai servizi educativi, vuol dire pero’ anche incentivi personali per la donna, per la sua formazione, per la sua continuita’ di carriera. Quindi un sostegno fattivo: 50 milioni alle imprese per favorire il rientro al lavoro delle donne dopo la maternita’, che e’ uno dei punti che sappiamo essere critici nella carriera di una donna ed e’ nello spirito della riforma del Family Act”, ha aggiunto Bonetti.