Bando periferie, accordo Anci-Governo: salvi 1,6 mld

37
in foto Antonio Decaro, presidente Anci

Il Governo e i Comuni hanno firmato un’intesa in Conferenza Unificata che ripristina interamente il fondo da 1,6 miliardi di euro per il Bando periferie. Ad annunciarlo è stato il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, uscendo dalla riunione al ministero per gli Affari regionali. I sindaci sono tornati oggi in Unificata che avevano disertato per diverse settimane protestando contro la soppressione del fondo contenuta in una misura del Milleproroghe.
“Abbiamo ricucito le relazioni con il governo. Abbiamo vinto una battaglia che non era solo una battaglia dei sindaci ma per i diritti dei cittadini, in particolare quelli che vivono nelle periferie, ai quali avevano promesso un’operazione di ricucitura urbanistica e sociale”, spiega Decaro, dopo aver ratificato l’intesa. “Abbiamo convinto il governo a tornare indietro. Sono state rimesse a disposizione tutte le risorse previste: 1,6 miliardi di euro distribuiti nei prossimi due anni. Possiamo completare tutti gli interventi previsti dal Bando periferie”.