Banzai: Ainio, con Mondadori tutto bene

81

(ANSA) – MILANO, 14 APR – “Non posso che ripetere le dichiarazioni positive che sono venute da Mondadori: non abbiamo venduto, ma le cose vanno benissimo”. Lo afferma il fondatore di Banzai, Paolo Ainio, interpellato dai giornalisti sulle trattative per la vendita alla casa editrice di Segrate della parte ‘media’ del gruppo on line.
    L’esclusiva con Mondadori scade il 30 aprile “e se la prorogheremo lo vedremo allora. Il nostro Cda non ha finora deliberato nulla, abbiamo solo deciso di approfondire le proposte che ci sono arrivate, la più interessante delle quali era quella di Mondadori”, aggiunge Ainio. In caso di cessione, che appare sempre più probabile e che al momento non comprende le due testate ‘Giornalettismo’ e ‘il Post’ (del quale Banzai detiene il 38%), il gruppo potrebbe “reinvestire nell’ulteriore sviluppo del commercio on line, che in Italia cresce più velocemente rispetto alla media europea”, spiega Ainio a margine dell’assemblea di Banzai. Non escluso l’interesse anche per acquisizioni nel comparto.
   

(ANSA) – MILANO, 14 APR – “Non posso che ripetere le dichiarazioni positive che sono venute da Mondadori: non abbiamo venduto, ma le cose vanno benissimo”. Lo afferma il fondatore di Banzai, Paolo Ainio, interpellato dai giornalisti sulle trattative per la vendita alla casa editrice di Segrate della parte ‘media’ del gruppo on line.
    L’esclusiva con Mondadori scade il 30 aprile “e se la prorogheremo lo vedremo allora. Il nostro Cda non ha finora deliberato nulla, abbiamo solo deciso di approfondire le proposte che ci sono arrivate, la più interessante delle quali era quella di Mondadori”, aggiunge Ainio. In caso di cessione, che appare sempre più probabile e che al momento non comprende le due testate ‘Giornalettismo’ e ‘il Post’ (del quale Banzai detiene il 38%), il gruppo potrebbe “reinvestire nell’ulteriore sviluppo del commercio on line, che in Italia cresce più velocemente rispetto alla media europea”, spiega Ainio a margine dell’assemblea di Banzai. Non escluso l’interesse anche per acquisizioni nel comparto.