Bari, 16enne abusata e minacciata di morte

30

Bari, 4 ago. (AdnKronos) – Due uomini sono stati arrestati con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una minorenne barese di 16 anni. Arrestati un 69enne barese e di un 45enne triggianese. A dare esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Bari Sergio Di Paola, su richiesta del sostituto procuratore Simona Filoni, sono stati i carabinieri della stazione di Bari Scalo della compagnia Bari Centro, in collaborazione con la polizia municipale presso la sezione di polizia giudiziaria della locale Procura.

Dalle indagini è emerso che i due indagati mettevano in atto violenze in maniera così sistematica e violenta, spiegano gli inquirenti, “da avere compromesso la sua integrità di minore, con gravi ripercussioni sia dal punto di vista fisico che psicologico”. Il racconto della minore ha consentito di acclarare la gravità degli indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati, fornendo importanti informazioni non solo in merito alla loro identità, ma ha consentito di raccogliere una serie di elementi in merito ai luoghi teatro degli abusi perpetrati da più di un anno.

Agli abusi si aggiungevano le minacce, anche di morte, nell’ipotesi in cui avesse raccontato le violenze. Tutte le dichiarazioni della minore sono state supportate da una serie innumerevole di riscontri effettuati dai carabinieri. I due sono stati condotti agli arresti domiciliari, presso le rispettive abitazioni, con l’accusa di violenza sessuale aggravata.