Bat, 20 mln nel 2017 per l’acquisto di tabacco da Veneto e Campania

51

“In Italia il settore della tabacchicoltura è sempre stata un’area di grande valore economico, da preservare e supportare costantemente. Bat ha fatto del tema del sostegno alla filiera un punto centrale della sua presenza in Italia. Tra il 2011 e il 2017 ha acquistato tabacco italiano per circa 150 milioni di euro. Nel solo 2017 ha stanziato 20 milioni per l’acquisto di tabacco di elevata qualità proveniente soprattutto dal Veneto e dalla Campania, che si inseriscono in un più ampio piano di investimenti da 1 miliardo di euro in 5 anni avviato nel 2015 esteso anche ad altri ambiti del Made in Italy”. Lo afferma in una nota Andrea Conzonato, amministratore delegato di Bat Italia. “Quest’anno – prosegue il manager – Bat vuole dare un ulteriore concreto segnale di sostegno, raddoppiando gli acquisti di Burley; è una richiesta che ci è arrivata direttamente dai produttori, gli attori più importanti della filiera. A dimostrazione dell’importanza dell’Italia e dell’attenzione che il Gruppo Bat ripone nel nostro Paese, gli investimenti nel 2017 hanno riguardato anche l’acquisto di macchinari per 120 milioni di euro e attività di ricerche di mercato, marketing e distribuzione per 60 milioni di euro”.