Bcc Terra di Lavoro, immobili dell’istituto per salvare il presidio dei Carabinieri a Casagiove

245
in foto Valentino Grant, presidente della Bcc Terra di Lavoro

“Si tratta di un gesto dovuto. Lavoriamo per il nostro territorio ed ogni tematica o complessità ci sta particolarmente a cuore. È importante creare una sinergia sempre più forte tra le istituzioni, d’altronde, come ho sempre ribadito, siamo un’unica grande famiglia”. Così Così il presidente della Bcc Terra di Lavoro, Valentino Grant, nel commentare l’esito del consiglio comunale di Casagiove, tenutosi ieri, nel corso del quale era stata paventata l’ipotesi di trasferimento della caserma dei Carabinieri in un altro comune del casertano, per mancanza di immobili a disposizione.
Previsione scongiurata in seguito all’intervento della Bcc Terra di Lavoro che si è immediatamente detta disponibile facendo in modo che la Guardia Medica, attualmente ubicata nella palazzina Asl di piazza degli Eroi venisse trasferita presso il Centro Servizi per il socio “Peppino Castiello”, di proprietà della Banca.
In seguito a questo trasferimento la caserma dei Carabinieri troverà ospitalità nella palazzina lasciata libera dalla Guardia Medica.
Il sindaco di Casagiove, Roberto Corsale, ha pubblicamente ringraziato la BCC Terra di Lavoro per la disponibilità e la sensibilità dimostrata ancora una volta: “Abbiamo centrato – ha detto il primo cittadino – in un unico colpo due obiettivi importanti: presidio di pubblica sicurezza e presidio sanitario nel centro storico. La BCC è da sempre vicina alle istituzioni locali con uno spirito solidaristico e cooperativistico che continua a distinguerla”.