Bce lascia tassi invariati

8

Roma, 26 lug. -(AdnKronos) – Resta al minimo storico il costo del denaro. Il Consiglio direttivo della ha deciso infatti di mantenere invariati i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,40%.

Nessuna novità dunque sul fronte degli interventi della Bce: l’ultima riunione del Consiglio direttivo prima della pausa estiva ha confermato la decisione dell’Eurotower di procedere ad acquisti netti “all’attuale ritmo mensile di 30 miliardi di euro sino alla fine di settembre 2018” quindi “dopo settembre 2018, se i dati più recenti confermeranno le prospettive di inflazione a medio termine del Consiglio direttivo, il ritmo mensile degli acquisti netti di attività sarà ridotto a 15 miliardi di euro sino alla fine di dicembre 2018” per poi cessare del tutto.

Confermata anche la decisione di “reinvestire il capitale rimborsato sui titoli in scadenza per un prolungato periodo di tempo dopo la conclusione degli acquisti netti di attività e in ogni caso finché sarà necessario per mantenere condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario”.