Be the change

57

Be the change: sarà questo il titolo della quarta edizione del FED, Foruarà questo il titolo della quarta edizione del FED, Forum dell’economia digitale. Dopo il successo delle prime tre edizioni, torna l’evento ideato da Facebook in collaborazione con i Giovani Imprenditori di Confindustria, quest’anno giovedì 11 luglio al Mico di Milano.
Un evento di giovani e per i giovani in cui la tecnologia e il digitale sono al centro della scena. Nelle passate edizioni non sono mancate esibizioni di droni guidati con il pensiero, robot, applicazioni dell’intelligenza artificiale alla vita quotidiana. Non un solito convegno ma un evento ricco di ospiti, cantanti, vip. Anche se il format non ha mancato dialoghi e confronti su temi legati all’impresa e alla trasformazione tecnologica che sta attraversando la nostra società: gli organizzatori di FED si propongono ogni anno di fornire al pubblico spunti di riflessione dimostrando, con esempi concreti, che spesso le rivoluzioni e l’innovazione nascono da ambizioni, paure e obiettivi sfidanti da raggiungere.
“Ancora una volta il FED si conferma come uno degli appuntamenti più importanti del panorama italiano sull’evoluzione del digitale e sull’impatto che questo porta nella vita delle nostre imprese” ha dichiarato Alessio Rossi, presidente dei Giovani Imprenditori.
Quest’anno alla moderazione i conduttori Vittoria Cabello e Nicolò De Devitiis. Tanti gli ospiti in programma tra cui il medico Roberto Burioni, Enrico Mentana, il regista Paolo Genovese, l’ideatrice del brand per bambini Mukako, il cantante romano Coez.

I numeri da superare per questa edizione sono sfidanti. L’edizione 2018 di FED ha visto il coinvolgimento di 40 speaker, un pubblico di oltre 2 mila ragazzi e ha raggiunto più di 500 mila visualizzazioni in diretta Facebook.

Per partecipare all’evento è possibile registrarsi compilando il form sul sito www.forumeconomiadigitale.it
oppure, nello spirito dell’iniziativa, è possibile seguire la diretta streaming sulla pagina Facebook live @GIConfindustria o sul sito www.giovanimprenditori.org.