Beirut, tassista confessa omicidio diplomatica

9

Beirut, 18 dic. (Aki) – Ha confessato il tassista libanese arrestato per l’omicidio di Rebecca Dykes,, la diplomatica inglese che lavorava presso l’ambasciata britannica in Libano. Lo rende noto il quotidiano Daily Star citando una fonte della sicurezza libanese.

La polizia libanese ha quindi confermato l’arresto dell’uomo che ha confessato l’omicidio. Fonti della polizia hanno confermato che Dykes è stata violentata e poi strangolata. La vittima ha preso un taxi al termine di una festa organizzata da un’ex collega dell’ambasciata britannica nella zona di Gemmayzeh in centro a Beirut.

Secondo quanto riporta l’agenzia libanese Nna, Tarek H. ha confessato di aver preso Dykes a bordo del suo taxi, di aver tentato di violentarla e poi di averla strangolata prima di abbandonare il suo corpo sul ciglio della strada.