Belgio, jazz pugliese a Bruxelles con Letizia Onorati

41

‘Once again’, come il titolo di un suo brano, la cantante jazz Letizia Onorati è tornata a Bruxelles per presentare il suo nuovo lavoro: ‘Notes and words’. La giovane artista leccese (classe 1992) ha raccolto gli applausi del pubblico dell’Istituto italiano di cultura e del Sound Jazz Club cantando e raccontando le sue canzoni, “sfumature del quadro” che ha dipinto insieme al pianista e compositore Paolo di Sabatino. L’album contiene 9 brani inediti e 3 rielaborazioni di standard jazz “ma risente di molte influenze, dal funk al soul, fino alla samba brasiliana”, più volte evocata dalla cantante durante i concerti. “Ogni brano racconta qualcosa di me”, sottolinea Letizia ricordando che il suo primo cd ‘Black Shop’ conteneva solamente un inedito. Per lei “è un’esperienza bellissima e un grandissimo onore” tornare a Bruxelles, “capitale europea del jazz” e “per ora” unica tappa fuori dai confini italiani del tour promozionale che ha già toccato Lecce, Salerno, Roma, Bologna, Gallarate e San Benedetto del Tronto. Nel suo tour Onorati è stata accompagnata, oltre che da Paolo di Sabatino, da Max Ionata al sax, da Glauco Di Sabatino alla batteria e da Daniele Mencarelli al basso.