Belgio, l’arte dei maestri cappellai marchigiani incanta Bruxelles

22

Il talento e creatività del made in Italy, firmato dai Maestri Cappellai di Montappone (Marche), giungono in Belgio, in occasione della mostra “Il cappellaio pazzo”, aperta all’IIC di Bruxelles fino al 31 agosto. L’esposizione ideata da Giuliano De Minicis, deve il suo nome all’omonimo personaggio di Alice nel paese delle meraviglie, personaggio simbolico del desiderio, nascosto in ognuno di noi, di liberarsi dai vincoli e dalle ristrettezze del tempo per esprimersi come vuole la fantasia. Visitare la mostra è come entrare nel “paese delle meraviglie”, fuori dal tempo come ogni opera d’arte; uno spazio originale e unico delle abilità e dell’estro di chi da sempre dedica le proprie energie creare cappelli. L’evento è patrocinato dalla Regione Marche, organizzato in collaborazione con il settore del cappello.